Rugby. L'Aquila e Gran Sasso per restare in alta classifica. Gioca anche l'Avezzano

Domenica 22 dicembre anche il campionato regionale di C

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3107

Rugby. L'Aquila e Gran Sasso per restare in alta classifica. Gioca anche l'Avezzano




L'AQUILA. Dopo l’importante vittoria ottenuta domenica scorsa sul prato del Fattori con il Colorno Rugby, i neroverdi hanno confermato la vetta della classifica dove, con 42 punti, staccano di otto lunghezze le dirette inseguitrici Recco e Colorno.
Domenica l’ultimo turno del girone di andata vedrà L’Aquila Rugby impegnata sul campo dei Lyons Piacenza, formazione terza in classifica che vanta nella rosa l’ottimo calciatore Barraud, l’apertura francese in vetta all’elenco dei migliori realizzatori del campionato con 163 punti.
Nell’ultima trasferta dell’anno il tecnico Raineri dovrà fare a meno del tallonatore Rettagliata, infortunato, mentre sono ancora da valutare le condizioni degli avanti Cialone, Davis e Flammini, e del mediano di mischia Michel.
La gara sarà affidata alla direzione dell’arbitro Vivarini di Padova, come indicato dal CNAr, Commissione Nazionale Arbitri della FIR, che ha reso note le designazioni arbitrali per l’undicesima giornata del Campionato Italiano di Serie A, in programma domenica 22 dicembre alle ore 14.30.
Per la Gran Sasso invece trasferta sulla carta tutt'altro che ostica sul campo del Benevento, ultimo in classifica con soli sei punti all'attivo e lontano anni luce dalla salvezza. Per i ragazzi di Pierpaolo Rotilio però sono vietati cali di concentrazione, anche se l'occasione è ghiotta per guadagnare la testa della classifica a spese della Valsugana, impegnata invece nella delicata trasferta di Vicenza. Tutte le partite si giocheranno domenica 22 dicembre. 

In Serie B invece appuntamento casalingo per l’Autosonia Avezzano Rugby domenica 22 dicembre alle 12,00 contro l’Heliantide Reggio Calabria.
Visti i risultati negativi degli ultimi due incontri da questo momento, ultima giornata del girone di andata, ogni partita sarà una vera e propria finale.
I ragazzi gialloneri occupano la penultima posizione a pari merito con il Padua Ragusa e considerando che retrocederanno due squadre, la lotta si fa sempre più strenue. Una vittoria contro i calabresi accorcerebbe molto la classifica coinvolgendo anche questi ultimi nelle sabbie mobili.
“Nell’ultimo match giocato a Viterbo – commenta l’allenatore Fabio Andreassi – la squadra si è espressa su buoni livelli per tutto il primo tempo, alla ripresa delle ostilità non abbiamo approfittato della nostra migliore condizione atletica e nel finale di gara abbiamo pagato la nostra inesperienza. Tutto il gruppo continua a credere fermamente nella salvezza e spero che domenica possano farmi un bel regalo di Natale”.
Non ci saranno assenze di rilievo ed il coach potrà sceglier il miglior quindici da schierare in campo.
“Speriamo di vedere fin dal primo minuto una squadra con la voglia di lottare – dice il presidente Sonia Sorgi - e di riuscire ad imporre subito il nostro gioco. Un alleato sarà sicuramente il fattore meteorologico, la temperatura rigida potrà giocare a nostro favore. Una vittoria ripagherebbe i grandi sforzi economici che la società sta sostenendo”.

GIORNATA PARTICOLARE PER LA SERIE C REGIONALE
Domenica 22 dicembre, a Centi Colella, andrà in scena l'undicesimo turno del campionato regionale di Serie C. Ma non sarà una partita come le altre. L'Aquila Rugby Neroverde e Gran Sasso / Sambuceto, infatti, si contenderanno anche il primo trofeo “Riccardo Giannangeli”, dedicato al giovane rugbysta scomparso la notte del terremoto nell'aprile del 2009. Sarà la prima edizione di un trofeo che si ripeterà ogni volta che si incontreranno le due squadre.
Riccardo Giannangeli, 31enne giocatore prima dell'Aquila e poi della Gran Sasso Rugby, ha perso la vita nel crollo della sua casa in via Campo di Fossa a L'Aquila. Gli amici di Riccardo e gli appassionati della palla ovale sono invitati a partecipare, per onorarlo e salutarlo nuovamente nel luogo dove ha vissuto bei momenti di sport e di amicizia.
Appuntamento al campo di Centi Colella domenica 22 dicembre alle ore 14.30. Per ricordare, attraverso la meraviglia del rugby, Riccardo Giannangeli.