SERIE B

Virtus Lanciano. Domani a Trapani sarà battaglia. Minotti: «in Sicilia ambiente caldissimo»

Tra i siciliani il ricordo del play-off perso con la Virtus è ancora vivo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1431

Virtus Lanciano. Domani a Trapani sarà battaglia. Minotti: «in Sicilia ambiente caldissimo»




LANCIANO. La Virtus Lanciano in questo primo terzo di campionato ha rappresentato probabilmente la sorpresa più lieta in assoluto. Con il secondo posto in classifica e diversi punti di vantaggio sulla zona play-out, primo obbiettivo stagionale da raggiungere per i frentani, mister Baroni può dormire sonni tranquilli. Il giusto mix tra esperienza e gioventù hanno proiettato in altissime quote la Virtus, che tra i suoi uomini simboli annovera giocatori di grande valore per la categoria. Uno di questi è senza dubbio Nadir Minotti, che nonostante la giovanissima età rappresenta già il leader del centrocampo rossonero: «sono stato contento, ovviamente, e anche molto soddisfatto perché il Mister mi aveva chiesto di migliorare in fase difensiva e penso di aver fatto anche una buona prova sotto quel punto di vista, recuperando alcuni palloni e facendo anche dei buoni intercetti».
All'orizzonte c'è la trasferta di Trapani, sul campo che regalò la Serie B alla Virtus 2 stagioni fa. Minotti giocava ancora nella Primavera dell'Atalanta ma conosce bene il passato del Lanciano: «da lì è nata la fantastica avventura della Virtus. Anche non presente in quella gara ne ho sentito parlare. Sappiamo tutti l'ambiente caldo che c'è a Trapani, poi sono andati a vincere a Castellammare quindi saranno ancora più galvanizzati e vorranno vincere davanti al loro pubblico. Loro sono una squadra di grande corsa e presumo inizieranno subito forte».

«Sono una buona squadra» – chiude Minotti – «ed un gruppo ben consolidato visto che molti giocano insieme dall'anno scorso. Sappiamo che sarà una partita dura, ma sicuramente diremo la nostra».
La gara con il Lanciano di sabato rievoca ricordi amari per i tifosi granata, che il 10 giugno 2012, nella finalissima play-off di Prima Divisione disputata al Provinciale proprio contro la squadra abruzzese, si videro negare la promozione in serie B. Salvatore Gambino quella partita l'ha vissuta da protagonista, segnando il gol che aveva portato in vantaggio il Trapani. Ma oggi per l'attaccante quella è storia lontana ed archiviata come ha commentato sul sito ufficiale del club: «contro il Lanciano – ha detto – per me sarà una partita come le altre. Vogliamo fare la nostra gara, giocando come abbiamo fatto nelle ultime due partite».
Proprio in vista della trasferta in terra siciliana il tecnico Marco Baroni ha già diramato l'elenco dei convocati, che parteciperanno al ritiro pre-gara a Roma: i portieri Aridità e Sepe; i difensori Amenta, Aquilanti, De Col, Mammarella, Nicolao, Scrosta e Troest; i centrocampisti Buchel, Casarini, Di Cecco, Germano, Minotti, Vastola e Verna; gli attaccanti Falcinelli, Fofana, Gatto, Plasmati e Turchi.
Trapani-Virtus Lanciano verrà diretta da Gianluca Aureliano della sezione di Bologna. Guardalinee Manzini e Liberti. Fischio d'inizio sabato alle ore 15,00 allo stadio Provinciale di Trapani.

Andrea Sacchini