Rugby. Dopo la sosta delle Nazionali tornano in campo L'Aquila ed Avezzano

Altro turno di riposo forzato invece in Serie A per la Gran Sasso

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2319

Rugby. Dopo la sosta delle Nazionali tornano in campo L'Aquila ed Avezzano




L'AQUILA. Dopo il week end di riposo, coinciso con il test match dell’Olimpico tra Italia e Argentina, torna domenica il campionato nazionale di serie A: per l’ottavo turno i neroverdi sono attesti sul campo veneto del Valpolicella.
Buone notizie dall’infermeria del club che non vede più tra i suoi ospiti il tre quarti Del Pinto: recuperato dopo il lungo infortunio, l’atleta aquilano è tornato ad allenarsi regolarmente col resto del gruppo. Per la trasferta di domenica da valutare, invece, le condizioni del prima linea Milani.
La direzione di gara è affidata all’arbitro Bertelli di Ferrara come indicato nelle designazioni arbitrali rese note dalla Commissione Nazionale Arbitri della FIR.
Sempre per quanto riguarda la Serie A, dopo la pausa di campionato, il prossimo 1 dicembre la Gran Sasso osserverà un altro turno di riposo forzato visto il ritiro dal campionato dell’Amatori Catania. Gli abruzzesi torneranno in campo domenica 8 dicembre a Genova, nella difficile trasferta contro il Cus quinto in classifica. Dopo sette giornate, la Gran Sasso guida il girone B di Serie A con 24 punti e nell'ultima gara giocata il quindici di mister Rotilio ha battuto tra le mura amiche di misura 16-13 il Cus Perugia.
Dopo la sosta per gli impegni della Nazionale Italiana, riprende domenica 1 dicembre anche il campionato di serie B, che vedrà l’Autosonia Avezzano Rugby impegnata in trasferta sul terreno della Partenope Napoli.
Dopo le ultime due partite giocate egregiamente contro il Frascati ed il CUS Roma, i ragazzi gialloneri dovranno confermare i progressi con una brillante prestazione contro gli ostici avversari campani.
“L’attuale posizione in classifica non rispecchia assolutamente i valori espressi sul campo – commenta l’allenatore Fabio Andreassi – sicuramente avremmo dovuto avere almeno 10 punti in più. Ci aspetta il finale di questo girone di andata con le ultime quattro partite da disputare, due in casa e due in trasferta, e mi auguro di poter ottenere altrettante vittorie. Nonostante la sosta il gruppo si è allenato costantemente, neanche il grande freddo ha fermato la voglia di riscatto di tutti i ragazzi. Abbiamo lavorato molto su tutte le fasi di gioco e cercato di perfezionare i meccanismi difensivi. Grazie a questo stop ho potuto recuperare qualche infortunato, la rosa a disposizione è al completo e, quindi, potrò scegliere il miglior quindici per domenica”.