Basket Serie C. Domenica no per le 2 teramane. Sconfitte sia Penta sia Basketball

Vittorie per Ortona e Sulmona

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

959

Basket Serie C. Domenica no per le 2 teramane. Sconfitte sia Penta sia Basketball




TERAMO. Nono successo in altrettante partite per il We're Basket Ortona che, pur sudando le proverbiali sette camicie per avere ragione di una coriacea Penta Teramo, espugna il Pala Scapriano e prosegue imbattuta la sua marcia in testa alla classifica di Serie C Regionale.
I ragazzi di coach Barac stavolta però hanno rischiato grosso: il Penta è stato in vantaggio per buoni tre quarti di gara, anche con uno scarto in doppia cifra, e solo nel finale gli ospiti hanno saputo rovesciare le sorti del match.
Palla a due e Crescenzi fa subito valere la stazza sotto le plance, nonostante gli sforzi difensivi del muscolare Griffo che paga però dazio in centimetri.
Munjic commette presto due falli, ma il We're Basket conduce il primo quarto con un leggero margine, prima del sorpasso operato da Sacchini sul finale di periodo.
Nella seconda frazione Teramo prova ad allungare col golden boy De Dominicis, mentre coach Barac contesta oltremodo un fischio arbitrale e rimedia l'espulsione, sostituito alla guida della squadra dal vice Benedetto Salomone.
La squadra comunque non sbanda - del resto Salomone ha esperienze come capo allenatore in DNC, non si trovava certo lì per caso – e resta sempre a distanza ravvicinata grazie ai punti di Ilic, Munjic e Leonzio.
Si va all'intervallo col Teramo avanti di cinque punti sul 34-29, ma al rientro sul Parquet il Penta allunga nuovamente con una bomba di Malavolta ed un canestro di Piccinini che valgono il +10, D'Alessandro ci mette una pezza ma Moretti dalla lunga distanza sigla addirittura il +11 teramano, sul 42-31.
Coach Salomone spariglia le carte sul tavolo, opta per i due lunghi contemporaneamente in campo e la risposta è buona, Ilic e D'Alessandro rosicchiano qualche punticino ed il divario scende a -6, poi Munjic commette il suo quarto fallo e viene subito richiamato in panca.

Teramo torna a di nuovo a +10 con Pappacena da tre punti, ma è Ilic su rimbalzo offensivo a chiudere il terzo periodo col We're in svantaggio di otto punti, sul 46-38.
Ultimi dieci minuti di gioco e Salomone tira fuori dal cilindro la mandrakata: un quintetto senza play di ruolo – D'Alessandro e Cufari entrambi seduti in panca – che disorienta gli avversari, con Leonzio, Borromeo e Scavongelli che riportano gli ospiti a meno tre, e la partita è completamente riaperta.
Teramo però non subisce passivamente, e replica con tre punti di Del Zoppo e quattro in fila di Crescenzi, ma a metà tempo il We're Basket è di nuovo lì, a tre punti di distanza sul 53-50, grazie ad una bomba del rientrato D'Alessandro.
La palla si fa pesante per tutti, la tensione si taglia a fette e lo spettacolo ne risente, ma come spesso accade, in questi frangenti esce fuori il carattere di Scavongelli: firma il pari a quota 54 a due minuti dalla fine, e dopo la replica di De Dominicis riporta avanti il We're con una bomba a settanta secondi dalla sirena finale.
Il finale è concitato: Superscavo ci riprova dai 6,25 a 24” dal termine, ma stavolta non va, però il rimbalzo è preda di Munjic e la palla torna alla guardia ortonese, che subisce fallo da Piccinini quando mancano poco più di sei secondi al termine del match.
Scavongelli sbaglia il primo tiro personale ma realizza il secondo, e il tiro del pareggio di Moretti non ha fortuna.
We're Basket si aggiudica quindi l'incontro col punteggio di 58-56, dopo aver sofferto per lunghi tratti, con troppi falli commessi ed una scarsa mira dalla lunga distanza: bravo Salomone a non cadere in confusione e a ruotare vorticosamente il quintetto, fino a trovare quello giusto.
Al Penta Teramo è mancato un pizzico di fortuna per aggiudicarsi la contesa, e visto l'andamento della sfida una vittoria dei padroni di casa non avrebbe certo fatto gridare allo scandalo.

BATTUTO ANCHE IL BASKETBALL TERAMO
Anche il Basketball Teramo esce sconfitto dalla trasferta di Sulmona col punteggio finale di 83-65.
Fatale per i biancorossi il secondo quarto con la squadra di casa che, dopo la parità della prima frazione (15-15), scava un margine importante che riesce a difendere per tutto il resto dell’incontro (49-37).
Nella ripresa i teramani provano a rientrare in partita, tornando a -7 nella terza frazione, ma Sulmona resiste ed amministra senza particolari problemi, chiudendo il match. A questo punto della stagione (a due partite dalla fine del girone di andata), i giovani teramani sono sesti a quota 8 punti, insieme a Campobasso ed alla stessa Sulmona.
Nella prossima partita i biancorossi sfideranno il Blue Basket Roseto di coach Chiappini, una delle squadre più in forma del Campionato. Palla a due domenica 1 Dicembre al Palazzetto dello Sport di Scapriano alle ore 17:30.