Basket. L'Amatori Pescara ospite del Rieti. Il Vasto gioca in casa con l'Eurobasket Roma

Impegni ostici nel weekend di Divisione Nazionale B per le abruzzesi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2022

Basket. L'Amatori Pescara ospite del Rieti. Il Vasto gioca in casa con l'Eurobasket Roma




PESCARA. Dopo la bella vittoria sul Senigallia, i biancorossi sono chiamati ad un nuovo impegno, questa volta in trasferta, contro una delle due capoliste, la NPC Rieti, che guida la graduatoria unitamente al Latina a quota 12. Una posizione, quella dei reatini, che giustifica una formazione di ottimo livello per la categoria, e la pone tra le principali candidate alla vittoria finale. In verità i laziali nell’ultima gara giocata, hanno sofferto sul campo del fanalino di coda Palestrina, riuscendo a far propria la posta solo dopo un supplementare e con il minimo scarto (70-71). Un episodio che certo non intacca la reputazione tecnica di Feliciangeli (ex Chieti) e soci, il cui divario anche di esperienza con i pescaresi è di rilievo. Musso, Ferrero, Benedussi, il play Giampaoli e l’ala Caceres hanno un potenziale singolo e di gruppo davvero notevole. Ma i ragazzi di Fabbri, pur consapevoli del valore dell’avversario, penseranno a giocare la propria attenta gara, cercando ancora quei miglioramenti i cui margini appaiono ancora ampi. E cercheranno così di rendere possibile una partita sulla carta proibitiva, per tutelare ancora quella terza posizione, a soli due punti dall’accoppiata di testa, oggi condivisa con il Giulianova. “Siamo orgogliosi di in classifica stare vicino a loro con i nostri ragazzini” afferma coach Enrico Fabbri, consapevole ma non preoccupato per le possibili difficoltà, alla vigilia di un trittico di gare molto impegnative (dopo Rieti, a Orvieto e derby in casa con Giulianova). “Ce la giocheremo senza paura ed a viso aperto” prosegue il coach “…come dico sempre, rispetto per tutti, paura per nessuno”. La gara (inizio domenica 24 ore 18.00) verrà arbitrata da Vitaliano Battista di Firenze e Marco Venturi di Siena. Per le altre due abruzzesi, gare più alla portata; il Giulianova giocherà sabato 23 a Fondi mentre la BCC Vasto affronterà domenica in casa l’Eurobasket Roma.

IL VASTO AL PALABCC OSPITA L'EUROBASKET ROMA
Proprio in casa vastese, archiviata l'ultima vittoria in trasferta, si lavora per preparare al meglio il primo dei due confronti interni: si comincia con l’Eurobasket Roma che, vinte le prime due gare, aveva smarrito la via della vittoria ritrovata dopo tre stop consecutivi prima in trasferta opposta alla Virtus Fondi, poi in casa regolando sul filo di lana la Paderosa Montegranaro rimasta sotto di un solo punto (62-61). Le due formazioni di scena sul parquet di via dei Conti Ricci sono appaiate in classifica con otto punti, dietro alla Pall. Pescara e Giulianova a 10 ed al Contigliano ed al Latina in testa con 12. Nel turno ultimo scorso, oltre alla vittoria esterna di Vincenzo Dipierro e compagni, almeno tre gare hanno fatto registrare risultati abbastanza sorprendenti con il primo stop del Latina a Giulianova, la vittoria del Contigliano in casa del Palestrina, ancora a zero punti, con lo scarto minimo (70-71) al pari dell’Eurobasket Roma (62-61) nel confronto con il Montegranaro. Per il prossimo turno, 8^ giornata del turno di andata, il confronto al PalaBCC si preannuncia piuttosto equilibrato fra due formazioni di rincorsa alle zone alte della classifica. Dalle statistiche gli ospiti sembrano essere in leggero vantaggio con quattro uomini in doppia cifra relativamente ai punti segnati con Matteo Pierangeli (13.9), Giulio Casale (11.1), Daniele Tommasello (11.1) ed Eugenio Fanti (10.0) per un totale medio di squadra a 75.6 punti realizzati e 74.4 subiti. La BCC Vasto risponde con i suoi quattro uomini in doppio cifra: Vincenzo Dipierro (14.9), Gianluca Di Carmine (13.9), Antonio Serroni (10.4) e Matteo Marinelli (10.0), 70.0 i punti di media segnati e 63.9 quelli subiti. Inoltre gli ospiti sembrano presentarsi con una panchina un po’ più lunga di quella dei padroni di casa che ristabiliscono l’equilibrio, in quanto al pronostico, acquisendo quel “piccolo-grande” vantaggio che deriva dal giocare sul parquet amico ed al cospetto del suo pubblico capace di svolgere l’importantissimo ruolo di 6° uomo con il quale riprendere la striscia vincente all’interno di una struttura dove tutti dovranno faticare le fatidiche sette “canotte” per fare risultato. Coach Di Salvatore ha ripreso le attività già da martedì per preparare al meglio schemi e tattiche di gioco che niente debbono lasciare al caso perché c’è in palio ancora una posta pesantissima, prima del successivo impegno interno vs la Vistus Fondi, nella rincorsa alle zone alte della classifica o, quanto meno, a quella salvezza da mettere in cascina prima possibile per poi proseguire alla ricerca di un ulteriore risultato di prestigio per una BCC Vasto che vince, convince e piace da quanto fatto a cavallo dei suoi primi quarant’anni di attività.