Under 21. L'Italia supera 3-0 l'Irlanda del Nord. In gol Rozzi, Belotti ed il pescarese Viviani

In campo dal primo minuto i pescaresi Viviani e Politano

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1460

Under 21. L'Italia supera 3-0 l'Irlanda del Nord. In gol Rozzi, Belotti ed il pescarese Viviani




REGGIO EMILIA. Continua a crescere, la giovane Italia. Segna tre gol con Viviani, Belotti e Rozzi, batte l’Irlanda del Nord e sale a quota nove, a tre lunghezze dal Belgio capolista che domani deve fare i conti con la Serbia. Una vittoria, quella ottenuta a Reggio Emilia, che ribadisce il momento positivo degli Azzurrini: conferme, non solo sul piano del risultato, ma soprattutto per quello che riguarda l’impegno, il carattere e la personalità. Anche Di Biagio, solitamente avaro di complimenti, a fine gara si lascia andare: “Eravamo consapevoli – ha dichiarato – che non sarebbe stato facile, ma i ragazzi hanno letto bene la partita. Abbiamo giocato un buon primo tempo, sono soddisfatto anche se ci manca ancora la continuità. Però nella ripresa, sebbene l’avvio sia stato un po’ difficile, abbiamo alzato i ritmi e il risultato si è visto. Bravi tutti, sono contento per il gol di Belotti e anche per Rozzi, è entrato con la mentalità giusta”.
Una sola novità a Reggio Emilia rispetto alla gara con il Belgio nello schieramento di partenza, Politano al posto di Rozzi, per il resto stesso modulo, il 4-2-3-1, con Bardi, Zappacosta, Bianchetti, Antei, Biraghi; Viviani, Baselli; Politano, Fossati, Battocchio; Belotti. Definita alla vigilia da Di Biagio “una partita facile sulla carta, ma che può nascondere pericolose insidie se non si affronta nel modo giusto”, la gara si apre – come da copione – con l’Italia all’attacco, con Baselli e Viviani che cercano la conclusione, e con un’Irlanda, ferma a zero punti in classifica, che non ha nulla da perdere.
La prima vera occasione da gol capita sui piedi di Belotti al 23’, preludio a ciò che accadrà due minuti più tardi quando Federico Viviani batte una punizione magistrale che si infila sotto l’incrocio. Il capolavoro del giovane pescarese porta l’Under in vantaggio e sblocca la situazione anche sotto l’aspetto psicologico. Forti del vantaggio acquisito, gli Azzurrini trovano più sicurezza nelle giocate, mostrando abilità anche nelle corsie centrali dove lo scambio è veloce e preciso. Al 44’ bella azione di Fossati che mette in movimento Battocchio fermato dall’arbitro sloveno Zganec in posizione regolare. Chiara la superiorità tecnica dell’Italia, ma in chiusura di primo tempo è l’Irlanda che va vicina al pareggio con un colpo di testa di Gray.
Vietato distrarsi: con questo imput gli Azzurrini tornano in campo per affrontare la ripresa, dove al 9’ arriva il primo cambio di Di Biagio che richiama Politano sostituendolo con Fedato. L’Italia ci prova con Biraghi e Belotti, ma l’occasione migliore la sciupa al 17’ proprio Fedato – da posizione favorevolissima – con un tiro troppo debole. Un minuto dopo altra sostituzione azzurra: esce Fossati, entra Molina. E ancora l’Under pericolosa al 21’ con Antei, ma è bravissimo il portiere irlandese Brennan a neutralizzare.
L’Italia merita il raddoppio per il carattere, per l’impegno, per le occasioni create. Che si intensificano e si concretizzano nel finale, precedute da un gran destro dalla distanza di Zappacosta deviato, quando Di Biagio indovina la mossa giusta: al 40’ dentro Rozzi al posto di Battocchio proprio l’attaccante, un minuto dopo il suo ingresso in campo, firma il raddoppio al termine di un micidiale contropiede, nato da un disimpegno errato della difesa irlandese. Ma l’Under non è sazia e al 43’ arriva la terza rete, sempre su ripartenza, realizzata da Belotti, uno dei migliori in campo.
Adesso si può pensare alla gara di martedì prossimo. E per la trasferta con la Serbia il gruppo azzurro aumenta di una unità: ci sarà, infatti, anche il difensore della Reggina Giovanni Di Lorenzo, convocato oggi dal tecnico Di Biagio.

ITALIA-IRLANDA DEL NORD 3-0 (1-0)
ITALIA (4-2-3-1): Bardi; Zappacosta, Bianchetti, Antei, Biraghi; Baselli, Viviani; Fossati (64′ Molina), Battocchio (85′ Rozzi), Politano (54′ Fedato); Belotti. A disp.: Leali, Crisetig, Sabelli, Rugani. Ct: Di Biagio.
IRLANDA DEL NORD (4-4-2): Brennan; Thompson, McCullogh, Sendels-White, McKeown; Donnelly, Morgan (67′ Tempest, poi 73′ Brobbel), Winchester, Carson; Millar, Gray (79′ Lavery). A disp.: McCartan, Conlan, Glendinning, Gorman. Ct: Robinson.
Marcatori: 25′ Viviani (Ita), 87′ Rozzi (Ita), 89′ Belotti (Ita).
Ammoniti: Donnelly (Irl), Belotti (Ita), Gray (Irl), Biraghi (Ita).