Basket. Pronto riscatto del Lanciano che supera 65-62 il Molfetta

Prestazione con luci ed ombre per gli abruzzesi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

785

Basket. Pronto riscatto del Lanciano che supera 65-62 il Molfetta




LANCIANO. Una Bper a corrente alternata fa suo il match in programma al PalaRosato al termine di una gara emozionante che i gialloblù, a cui la sosta non sembra aver affatto giovato, hanno rischiato di perdere a cospetto di un Molfetta giunto a Lanciano con la chiara intenzione di far suo l'incontro.
Dopo una partenza bruciante infatti e con un Castelluccia scatenato (al rientro dopo l'infortunio), la Bper si porta avanti 8 a 0, ma subisce il ritorno degli ospiti che impattano con Bertona e Maggi, per poi prendere il largo con Longobardi, fino a chiudere la prima frazione avanti 13 a 18 e con coach Salvemini, letteralmente imbestialito con i suoi, che richiama l'intero quintetto base a schiarirsi le idee in panchina.
Alla ripresa dei giochi è ancora Longobardi a portare Molfetta avanti di 7 lunghezze (vantaggio massimo), ma il riposo sembra aver fatto bene a Polonara e compagni, che con De Vincenzo, Castelluccia e Ucci ritornano a condurre a 4'45'' dal riposo lungo (23-22).
Poco più tardi la tripla di De Vincenzo illude i frentani che tornano a commettere gli stessi errori della prima frazione e subiscono il ritorno ospite. Il quarto termina 28 a 27 per i padroni di casa.
Nel terzo quarto l'equilibrio è spezzato da Alex Martelli che scalda finalmente i motori dopo due primi quarti difficili e mette a segno un paio di triple e un canestro importante da 2 punti che proiettano Lanciano avanti di 9 lunghezze (44-35). mancano 3 minuti alla fine del quarto, che terminera 46 a 39 per i locali.
Ma il Lanciano, come già detto, oggi viaggia a corrente alternata e la luce torna a spegnersi quando Maggi e Longobardi bombardano i gialloblù dalla lunga distanza e Molfetta si ritrova avanti di 4 punti a 3'22'' dal termine dell'incontro (51-55).
Lanciano non ci sta e si desta dal torpore con una tripla di Martelli e con un'altra conclusione letale di Castelluccia, arrivata su fil di sirena (57-55). E' solo a questo punto che il pubblico frentano, fino a quel momento freddo e distaccato, comincia a farsi sentire e a incitare la propria squadra. Bomba e Ucci portano di nuovo la Bper avanti sul 61 a 56, ma Maggi replica con una tripla che riapre nuovamente l'incontro. E' ancora uno scambio di triple Ucci-Longobardi a rendere avvincenti i minuti finali. Gli animi si scaldano anche sugli spalti, quando il duo arbitrale sorvola su un probabile passi di Castelluccia, che sul prosieguo dell'azione subisce fallo e va in lunetta. L'ala ortonese segna 1 canestro su 2, ma è quanto basta per portare a casa i 2 punti, perché il tiro disperato di De Falco si spegne sul ferro regalando al Lanciano la quarta vittoria in cinque incontri, una vittoria ottenuta col cuore al di là di una brillantezza che il Lanciano sembra aver messo da parte stasera, complice a dirla tutta un ottimo Molfetta.
Domenica prossima la Bper sarà impegnata a Martina Franca e si tratterà di un ottimo banco di prova per tastare il polso alle reali ambizioni di questa squadra che sta andando ad oggi oltre ogni più rosea aspettativa.

TABELLINO
BPER LANCIANO: Grosso 1, De Vincenzo 8, Martelli 13, Castelluccia 20, Polonara 10, Ucci 15, Di Marco 2, Bomba 2, Di Matteo 0, Muffa 0
Coach: Giorgio Salvemini
PALLACANESTRO MOLFETTA: Maggi 16, Grimaldi 5, Longobardi 16, De Falco 10, Bertona 7, Corazzon 6, Azzollini 2, Spadavecchia 0, Gadaleta n.e. Murolo n.e. Coach: Gennaro Giovanni Gesmundo
Parziali: (13-18 / 15-09 / 18-12 / 19-23)
ARBITRI: Cristina Ardone, Fernando De Panfilis
NOTE: Spettatori 400 circa.