Rugby. Grande L'Aquila. Espugna 34-13 Udine e vola in classifica

Mete neroverdi di Flammini, Varano, Palmisani, Iovenitti e Ceccarelli

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2027

Rugby. Grande L'Aquila. Espugna 34-13 Udine e vola in classifica




L'AQUILA. Buona la prova dei ragazzi del tecnico Raineri che tornano dalla trasferta di Udine con la vittoria ed il primo posto in classifica. 34 a 13 il risultato finale dell’incontro (6 a 17 il parziale del primo tempo) frutto di cinque mete, di cui tre trasformate, ed un calcio di punizione.
“Possiamo essere soddisfatti perché abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati alla vigilia dell’incontro: ottenere un’altra vittoria in trasferta. Ancora una volta ringrazio il gruppo, XV iniziale più gli uomini a diposizione, perché hanno dato tutti il massimo, contribuendo ciascuno alla vittoria. Contrariamente alla trasferta di Verona, finita poi in parità, oggi abbiamo giocato con intensità fin dal primo minuto e questo ci ha permesso di ottenere anche il bonus. Siamo riusciti ad impostare il nostro gioco, dominando sia nelle fasi statiche che di conquista, riuscendo ad esprimere un efficace gioco corale: è stata una buona partita” – il commento a caldo del tecnico Raineri, al termine dell’incontro.
È l’Udine a sbloccare per prima il risultato con l’apertura Zorzi che al terzo minuto torva i pali e porta i suoi sul 3 a zero; alla metà del primo tempo L’Aquila risponde con il piede di Biasuzzi che realizza un calcio di punizione e riporta la parità tra le squadre. La prima meta neroverde, al 25’, è dell’ala Varani, Biasuzzi trasforma. Sul 3 a 10, al 33’, è ancora l’apertura friulana Zorzi ad accorciare le distanze, ma solo per qualche minuto: al 38’ infatti il tre quarti Palmisano va in meta, finalizzando il buon lavoro del reparto; con la trasformazione di Biasuzzi il direttore di gara manda le squadre a riposo con il parziale di 6 a 17.
Nel secondo tempo i neroverdi cercano ancora mete per portare a casa il punto di bonus e trovano la terza segnatura grazie al buon lavoro degli Avanti: a pochi metri dalla linea di meta il tallonatore Cocchiaro serve la seconda linea Flammini che schiaccia ed allunga il vantaggio, 6 a 22 al dodicesimo della ripresa. Dopo la terza meta iniziano i cambi per mettere in campo forze fresche e tenere alto il livello del gioco: il tecnico Raineri dà spazio a tutti gli uomini a disposizione sulla panchina neroverde. Al 20’ arriva la meta del bonus dalle mani del giovane pilone Iovenitti, veloce ad uscire da un raggruppamento e a schiacciare l’ovale firmando altri cinque punti sul tabellino ed altrettanti in classifica. Con la serenità del bonus c’è ancora tempo per giocare: prima del triplice fischio il pubblico friulano può applaudire altre due mete, una per squadra: è la terza linea Ceccarelli a schiacciare per L’Aquila, e Taddio per l’Udine.

RUGBY UDINE 1928 vs L’AQUILA RUGBY 13 - 34 (6-17)
Serenissima Rugby Udine 1928:Lentini (22^ Barella), Scalettaris (35^st Rigutti) ,Marconato, Lo Schiavo, D’Anna, Zorzi, Bottosso, Harris (30^ Sabot), Di Pietro, Lorenzon, Giacomini, Montani(14^st Avoledo) ,Wachsmann (30^st Taddio) , Corbanese (26^st Venier), Montorfano (25^st Mezzavilla). Allenatore: Teghini
L’Aquila Rugby: Biasuzzi, Varani, Castle (25^st Mattoccia), Lorenzetti, Palmisano, Matzeu (25^st Forte), Speranza (20^st Michel), Zaffiri ( 30’ st Ceccarelli), Ceccarelli (17^st Davis), Gorla, Cialone (19^st Fiore), Flammini, Brandolini(16^st Iovenitti), Cocchiaro (16^st Rettagliata), Breglia (23^st Di Roberto). Allenatore: Raineri
Arbitro: Boaretto (RO)
Marcatori: Primo Tempo:2^CP Zorzi (3-0), 17^ CP Biasuzzi (3-3),24^ MT Varani Tr Biasuzzi (3-10), 30^ CP Zorzi,(6-10), 34^ MT Palmisano tr Biasuzzi (6-17).
Secondo Tempo: 12^ MT Flammini (6-22), 20^ MT Iovenitti (6-27), 38^ MT Ceccarelli Tr Biasuzzi (6-34), 40^ MT Taddio tr Zorzi(13-34)
Cartellini gialli: 20^st Wachsmann, 38’ st Mattocia
Punti conquistati in classifica: Rugby Udine 0 L’Aquila 5