Rugby. Giornata da incorniciare per l'Avezzano che espugna 16-14 Lecce

Decisive nel finale due punizioni di D'Oria

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2367

Rugby. Giornata da incorniciare per l'Avezzano che espugna 16-14 Lecce


LECCE. Splendida domenica per l’Autosonia Avezzano Rugby. Sul campo di via dei Gladioli, davanti ad una buona cornice di pubblico, è arrivata la prima vittoria stagionale a spese della Svicat Lecce, 16 a 14 il risultato finale che premia il quindici del Presidente Sonia Sorgi.
I ragazzi guidati da Fabio Andreassi dopo mesi di duro lavoro sono riusciti a centrare l’obiettivo pieno. Un successo che tardava ad arrivare e di fondamentale importanza per il morale della squadra e per il proseguio della stagione.
Soddisfazione nelle parole del tecnico:” La squadra si è espressa ad alti livelli, con una buona organizzazione di gioco ed un’ottima linea difensiva. La voglia di fare e di vincere ha contribuito a compiere qualche errore di troppo. Ma, tolta qualche rara occasione scaturita più da nostre imprecisioni che da meriti degli avversari, non abbiamo rischiato nulla.”.
Passiamo alla cronaca: vantaggio dei salentini con un calcio piazzato di Paolo D’Oria ed immediato pareggio al 10’ con una punizione trasformata dal talentuoso Roberto Lanciotti. Poco altro da segnalare nel primo tempo che si chiudeva con il parziale di 3 a 3. Ripresa delle ostilità e subito meta per i padroni di casa: il mediano di mischia Pierpaolo Angelozzi sfruttava un raggruppamento spontaneo e con un guizzo felino riusciva a schiacciare l’ovele oltre la linea, puntuale la trasformazione di Lanciotti. Sembrava tutto facile per i gialloneri, ma un calo di tensione consentiva agli “evergreen” leccesi di rientrare in partita, azione dell’apertura Fedrigo e realizzazione del potente Davide Signore. L’Autosonia Avezzano Rugby non accusava il colpo, sinonimo anche questo di una crescita psicologica e di una consapevolezza dei propri mezzi, ed in pochi minuti con due calci piazzati del cecchino Roberto Lanciotti si portava a distanza di sicurezza. Nel finale due punizioni del bravo D’Oria portavano il risultato sul 16 a 14 finale.

TABELLINO
AVEZZANO: Giovanni Ranaletta, Simone Lanciotti, Luca Venditti, Gianluca Babbo, Leonardo Mancini, Michele Costantini, Mattia Cecchetti, Luca Farina, Pierpaolo Angelozzi, Roberto Lanciotti, Marco Rossi, Giovanni Angelozzi, Simone Fiore, Francesco Volpe, Alessandro Peretti.
Panchina:, Filippo Crucitti, Andrea Colaiuda Armando Consalvi, Francesco Taccone, Francesco Bonomo, Cinque, Giuseppe Volpe. Allenatore: Fabio Andreassi.
LECCE: Davide Semeraro, Maurizio Zotti, Matteo Zazzara, Davide Signore, Annunziato Serio, Marco Cobascio, Francesco De Gioia, Gabriele Signore, Matteo Mendrino, Giacomo Fedrigo, Paolo D’Oria, Francesco Palma, Richard Spagnoli, Michael Stubs, Riccardo Robuschi.
Panchina: Lorenzo Frassanito, Federico Brillantina, Daniele Cassone, Paolo Ianne, Alessio Calabrese, Tatal Rathore, Matteo Albano. Allenatore: Giacomo Fedrigo
ARBITRO: Cesare Onori di Colleferro