Basket. Il Roseto è grande: regolata 76-66 la resistenza del Casalpusterlengo

Prova perfetta degli abruzzesi davanti ad oltre 2mila spettatori

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1331

Basket. Il Roseto è grande: regolata 76-66 la resistenza del Casalpusterlengo




ROSETO. Nella partita più importante dell’ultimo periodo, gli Sharks sfoderano una prova coriacea contro Casalpusterlengo e vincono una gara fondamentale in termini di classifica e di morale, agganciando così i “cugini” chietini, Ravenna e Omegna al primo posto a quota 8 punti. Davanti ad una fantastica cornice di pubblico ( 2300 i presenti al PalaMaggetti ), gli Sharks sfoderano la solita buona prova offensiva, in aggiunta ad una difesa attenta e che tiene i lombardi a soli 66 punti. Melillo parte con il solito quintetto, Stanic, Sowell, Legion, Leo e Bisconti, risponde coach Zanchi con Vencato play, Aronhalt e Sant Roos esterni, sotto canestro Bonessio e Chiumenti ( da rimarcare l’assenza di Ricci ). Al 5° minuto si è sul 14-9, con Roseto che ha un Legion già in palla e il solito Sowell a dare velocità alla manovra offensiva, ma col passare dei minuti la verve agonistica lombarda cresce sempre più ed è una tripla dai 6,75 di Masoni a chiudere il primo quarto sul 26-22, mantenendo così inalterato il punteggio dopo il momento rosetano. Nel secondo parziale la Modus FM inizia nel migliore dei modi e con il piglio giusto di quella squadra che vuole a tutti i costi la vittoria; con l’entrata sul parquet di Marini e un Genovese più tonico e incisivo rispetto alle prime partite, gli Sharks allungano al 14° sul +7, con coach Zanchi che chiama due timeout consecutivi, successivamente sale in cattedra prima Chiumenti, e poi Sant Roos ( agevolato dalle palle perse rosetane ) che ridanno brio alla manovra dell’Assigeco, mentre gli Sharks perdono dinamismo in “zone offense”, con il solo Legion a fare qualcosina in più degli altri. I primi venti minuti si chiudono con il punteggio di 41-38, con 15 di Legion da una parte e 11 di capitan Chiumenti dall’altra.

Al rientro dagli spogliatoi dopo il mini riposo, Casalpusterlengo inizia meglio con Sant Roos a guidarla sagacemente, mentre Aronhalt è ancora controllato brillantemente da Sowell; due triple di Stanic mandano in subbuglio la difesa lombarda, ed infatti la Modus FM allunga, ma è un fuoco di paglia, con Chiumenti che riporta sotto i suoi. A questo punto sale in cattedra Alex Legion, con 9 punti consecutivi mette la freccia decisiva, firmando un break importante, anzi il più importante facendo bloccare il tabellone luminoso di terzo parziale sul 64-54. Negli ultimi dieci minuti la musica non cambia: Roseto mantiene agevolmente il vantaggio sugli 8-10 punti, ed è solo negli ultimi due minuti di gioco che l’Assigeco rosicchia qualche punticino ma solo per onor di cronaca, con il “mulinello” di Sowell che sancisce la quarta vittoria rosetana sul 76-66, sotto il tripudio festante del pubblico del PalaMaggetti. MVP a fine gara Alex Legion, autore di 26 e 14 rimbalzi, giocando una partita ai limiti della perfezione; da menzionare, inoltre, la prova di Alberto Chiumenti per Casalpusterlengo. Prossimo turno vedrà gli squali impegnati a Reggio Calabria, domenica 10 novembre, in una gara fondamentale per rimanere aggrappata ai piani alti della classifica.

MODUS FM ROSETO – UCC CASALPUSTERLENGO 76-66 (26-22, 15-16, 23-16, 12-12)
ROSETO: Sowell 9, Gloria , Legion 26 , Stanic 12, Genovese 7, Marini 6, Faragalli n.e., Pomenti n.e. , Leo 4, Bisconti 12 All. Melillo
CASALPUSTERLENGO: Vencato 4 , Donzelli 2, Aronhalt 6, Chiumenti 21 , Sant Roos 16 , Bonessio 10 , Masoni 5, Quarisa 2 , Rossato n.e. , Maghet n.e. All. Zanchi
ARBITRI: Migotto Antonio, Brindisi Federico, Pepponi Giulio
NOTE: Roseto tiri da due 22/35 , tiri da tre 7/16 , tiri liberi 11/14 , rimbalzi 36 ( 7 offensivi ); Casalpusterlengo tiri da due 21/47 , tiri da tre 4/20 , tiri liberi 12/18, rimbalzi 28 ( 13 offensivi )
USCITI PER 5 FALLI: nessuno
SPETTATORI: 2300