Rugby. L'Aquila supera con merito 19-14 il Pro Recco e vola in classifica

Prestazione quasi perfetta degli abruzzesi. Soddisfatto mister Raineri

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1782

Rugby. L'Aquila supera con merito 19-14 il Pro Recco e vola in classifica




L'AQUILA. È l’estremo aquilano Biasuzzi a sbloccare per primo il risultato infilando tre calci di punizione ai quali il Recco risponde col piede dell’apertura Agniel: si arriva così al 32’ del primo tempo con il parziale di 9 a 3. In campo è battaglia vera soprattutto tra gli Avanti: alla mischia ligure, pesante ed esperta, i giovani aquilani rispondono con carattere mostrando fin dal primo minuto l’intenzione chiara di non indietreggiare. Il buon lavoro degli Avanti neroverdi si bilancia con quello dei tre quarti che con velocità cercano la segnatura giocando a lungo nei 22 avversari: è Castle a trovarla al 38’ dopo aver ricevuto l’ovale grazie all’ottimo recupero del mediano di mischia neroverde Michel; il centro australiano buca la difesa ligure e schiaccia; Biasuzzi trasforma chiudendo così il primo tempo con il risultato parziale di 16 a 6.
Nella ripresa L’Aquila gioca per gran parte dei 40 minuti nella metà campo avversaria senza riuscire però a concretizzare le occasioni che si presentano, tra tutte una meta annullata per avanti ed una per tenuto alto. Questo naturalmente rinvigorisce la difesa ligure e gli ospiti provano il contrattacco prima con il piede di Agniel (16 – 9 al 9 minuto della ripresa) e poi con la meta di D’Agostino: la segnatura non realizzata porta al punteggio parziale di 16 a 14. Al 38’ Biasuzzi realizza un calcio di punizione e firma il 19 a 14 finale, ma il triplice fischio arriverà solo dopo aver vissuto gli ultimi minuti dell’incontro al cardiopalma con i neroverdi bravi a difendere il risultato dai tentativi dei liguri a pochi metri dalla linea di meta. Quando, finalmente, il direttore di gara decreta la fine della partita il Fattori saluta il corridoio delle squadre in campo con un caloroso applauso.
“è stata una partita dura, molto fisica e pesante: sono orgoglioso di come i ragazzi abbiano diretto la battaglia in mischia. Certamente, c’è ancora da lavorare ma ringrazio tutti i giocatori per l’impegno e la determinazione avuta in settimana ed oggi in campo” – il commento a caldo dell’allenatore degli Avanti neroverdi Ulises Gamboa.
Soddisfatto anche il tecnico Raineri: “Il mio man of the match ideale va agli Avanti ed in particolare al pilone Antonio Brandolini, rientrato oggi titolare dopo il lungo infortunio. Sapevamo che per battere Recco dovevamo superarli in mischia ed oggi si sono visti i risultati dell’ottimo lavoro svolto in settimana dal tecnico Gamboa. Sappiamo bene che dobbiamo ancora migliorare molto: in una partita come quella appena conclusa, in cui si gioca tutto punto a punto, le occasioni vanno sfruttate e concretizzate, invece oggi abbiamo buttato via situazioni importanti per allungare il risultato. Naturalmente questo ha fatto sì che Recco riprendesse fiducia, in particolare nella difesa, e tornasse all’attacco. Ad ogni modo sono soddisfatto perché anche oggi si è visto il valore del gruppo che alla fine ha fatto la differenza: tutti i ragazzi entrati dalla panchina hanno mantenuto alto il livello, dimostrando ancora una volta di meritare la maglia neroverde”.
Al momento L’Aquila guida la vetta della classifica con 21 punti in attesa di conoscere i risultati degli incontri di domani (giocata ieri Accademia Federale v Banco di Brescia 47 - 12).

L’Aquila Rugby 1936 v Pro Recco Rugby 19 – 14 (16 – 6).
Marcatori: pt 8’ cp Biasuzzi (3 – 0), 24’ cp Biasuzzi (6 – 0), 26’ cp Agniel (6 – 3), 32’ cp Biasuzzi (9 – 3), 38’ mt Castle, tr Biasuzzi (16 – 3), 41’ cp Agniel (16 – 6); st. 9’ cp Agniel (16 – 9), 19’ mt D’Agostini (16 – 14), 38’ cp Biasuzzi (19 – 14).
L'AQUILA RUGBY 1936: Biasuzzi; Bonifazi, Castle, Lorenzetti, Palmisano (10’ st Varani); Matzeu, Michel (42’ st Speranza); Cialone, Zaffiri, Di Cicco (33’ st Gorla); Fiore (12’ st Ceccarelli), Flammini; Brandolini (15’ st Iovenitti), Subrizi (15’ st Cocchiaro), Breglia (35’ st Di Roberto). A disposizione: Cocchiaro, Di Roberto, Iovenitti, Gorla, Speranza, Varani, Mattoccia, Ceccarelli. All: Raineri
PRO RECCO: Gonzalez; Neri (17’ st D’Agostini), Becerra, Torchia (1’ st Zanzotto), Tassara; Agniel, Villagra; Devoto (17’ st Bonfrate), Giorgi, Orlandi; Narcisi, Metaliaj; Galli (7’ st Rapone), Noto (38’ st Bedocchi), Cafaro (22’ st Casareto). A disposizione: Rapone, Casareto, Maggi, Bonfrate, D’Agostini, Cinquemani, Zanzotto, Bedocchi. All. Villagra
arb. Meconi (Roma)
Cartellini: 32’ giallo per Giorgi (Pro Recco), 41’ giallo per Breglia (L’Aquila)
Man of the match: Castle (L’Aquila)
Calciatori: L’Aquila 4 Pro Recco 1
Punti in classifica: L’Aquila Rugby Biasuzzi cp (4/6), tr (1/1). Pro Recco Agniel cp (3/5), tr (0/1)
Note: terreno in buone condizioni; giornata coperta, spettatori 500 circa.