Pallamano. A Pescara l'Italia femminile perde con la Spagna. Giovedì tocca alla maschile

Le azzurre con orgoglio cedono 27-11. Giovedì la maschile con la Romania

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2786

Pallamano. A Pescara l'Italia femminile perde con la Spagna. Giovedì tocca alla maschile




PESCARA. Una prestazione di carattere per un’Italia tenace, nonostante la sconfitta contro una delle più forti compagini d’Europa: la Nazionale femminile esce battuta 11-27 dalla Spagna al Pala Giovanni Paolo II di Pescara, davanti a oltre mille spettatori, nel suo secondo incontro del Gruppo 4 di qualificazione ai Campionati Europei di Ungheria e Croazia del 2014.
Per le azzurre è difficile, in modo particolare, l’avvio dell’incontro con le iberiche che volano subito sull0 0-4 e spostano dalla propria parte l’inerzia del match. Le azzurre sbloccano le marcature con Fanton, che per due volte colpisce, sull’1-4 e sul 2-6. Alla metà della prima frazione la Spagna piazza un altro mini break e si porta sul 2-8. Poi Italia, per tre volte e grazie anche a una buona serie di azioni difensive: il punteggio va sul 5-11 in favore delle ospiti dopo 22′ di gioco. Quando le squadre vanno negli spogliatoi, in parziale è di 6-13 in favore della forte compagine spagnola. Nella ripresa le azzurre hanno il merito di non calare mai d’intensità e di cercare sempre, in ogni situazione, di ricucire lo strappo. La Spagna rimane squadra esperta, navigata e in grado di gestire il vantaggio accumulato nella prima frazione. Quando Pocaterra realizza il 9-17 è il 40′. Mancano 5′ al fischio finale e il punteggio è sul 10-23. L’ultima parte di gara serve a fissare il punteggio sull’11-27 in favore della Spagna, che si tiene così a punteggio pieno nel Gruppo 4.
Per la Nazionale italiana si chiude anche il secondo turno, dei più difficili nel girone di qualificazione agli Europei 2014 e che ha visto Fanton e compagne affrontare due ‘potenze’ come Spagna e Olanda. Occhi puntati, ora, sul doppio confronto con la Turchia in programma a Marzo.
La nazionale maschile invece già da qualche giorno si allena in città. Il match di giovedì sera tra Italia e Romania sarà trasmesso in diretta televisiva su RAI Sport 2. Ingresso libero al Pala Giovanni Paolo II di Pescara, dove dirigono la sfida i signori Dimitar Mitrevski (MKD) – Blagojche Todorovski (MKD).
Italia – Spagna 11-27 (p.t. 6-13)

Italia: Prunster, Zanotto, Luchin, Cappellaro, Dalla Costa, Del Balzo, Diome, Fanton 4, Gheorghe, Landri 1, Niederwieser 1, Oliveri 1, Pocaterra 3, Rotondo 1, Serafini, Zuin. All: Frans Hammer – Marco Trespidi
Spagna: Aguillar Diaz 1, Benzal Andaloussi 1, Cabral Barbosa 3, Cano Dominguez 3, Chavez Hernandez 1, Egozkue Extremado 2, Elorza Eguiara, Fernandez Ibanez, Fernandez Molinos, Gonzalez Alvares 1, Gonzalez Ramos, Lopez Herrero 5, Mangue Gonzales 1, Martinez Martinez 1, Navarro Gimenez, Pinedo Saenz 7. All: Jorge De Galarza Duenas
Arbitri: Viktoria Alpaidze (RUS) – Tatyana Berezkina (RUS)
Delegato EHF: Fahredin Hashani (KOS)