Basket. I Roseto Sharks espugnano con merito 89-79 Bari

Sowel e Legion trascinatori con 23 e 16 punti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1531

Basket. I Roseto Sharks espugnano con merito 89-79 Bari




BARI. Torna a vincere la Modus FM ( dopo lo stop di Lucca ) violando il parquet del PalaFlorio di Bari, contro però un avversario non troppo temibile e un po’ poco esperto per questa categoria, di per sé Roseto grazie a questi preziosi due punti si issa a 4 in classifica e può preparare al meglio la prossima sfida casalinga contro Mantova. Ci si attendeva un pronto riscatto biancazzurro dopo la sconfitta toscana di una settimana fa, e due punti son arrivati, grazie ad un attacco convincente e soprattutto una buona risposta degli esterni. La Liomatic Bari però veniva da due sconfitte roboanti di 40 punti, anche se questa sera ha dato molto filo da torcere agli squali. Coach Melillo si presenta con il suo solito starting five, ovvero Stanic, Sowell ( pienamente recuperato dal dolore alla caviglia ), Legion, Genovese e Bisconti ( il grande ex ), coach Raho risponde con Monaldi in cabina di regia, Iannone, Latinovic, Infante e Zaharie. Inizio di gara un po’ molle in difesa per gli Sharks, con Infante che segna i primi 7 punti, ma dall’altra parte Legion è imprendibile e al 5° si è sul 13-17; l’entrata di Jovanovic per i pugliesi è benevola, e il centro serbo rosicchia qualche punticino agli Sharks, che chiudono ugualmente sopra di 4 il primo parziale ( 19-23 ). Nel secondo quarto la Modus FM inizia ad alzare i ritmi, e grazie anche ad una buonissima difesa sommata a buone scelte in attacco, comincia a macinare gioco e lo fa soprattutto grazie a Lillo Leo, con 4 punti consecutivi consente ai suoi di fare un break importante sul 26-34; Bari non molla, e grazie alle triple torna a ridosso di Roseto, con il tabellone che a metà gara recita 42-47 Sharks.
Al rientro nel rettangolo di gioco la musica non cambia, Melillo ripropone il suo solito starting five e due canestri da sotto di Bisconti e Sowell danno il “là” ad un altro allungo rosetano, infatti al 25° si è sul 49-59 grazie anche alla scarsa verve difensiva dei pugliesi ( ricordo però, squadra giovanissima ) che soffrono la maggior prestanza fisica e tecnica degli Sharks; al 27° si è sul 54-68, da sottolineare anche uno splendido alley-oop firmato Stanic-Sowell, ma negli ultimi due minuti del quarto break barese, firmato Spissu-Latinovic, chiudendo il terzo quarto 61-68. Gli ultimi dieci minuti si aprono con il canestro di Infante, il migliore dei suoi insieme a Spissu e Jovanovic, che cerca di spronare i suoi ad una rimonta spettacolare; gli Sharks perdono palloni su palloni e la difesa dei padroni di casa diventa asfissiante, e complice qualche errore al tiro dei rosetani, Bari rientra a meno 3, a cinque minuti dalla fine, sul 71-74. L’ambiente pugliese comincia a scaldarsi, ci pensa però Kevin Sowell a far spegnere il sogno ai ragazzi di coach Raho, con 7 punti consecutivi ( tra cui una tripla devastante ) e spinge gli Sharks verso la conquista dei due punti. L’ultimo minuto è per i tabellini personali, con Roseto precisa dalla lunetta e Bari che alza definitivamente bandiera bianca. Prossimo turno, domenica 27 ottobre, la Modus FM tornerà al PalaMaggetti, contro la Pallacanestro Mantova, in un match che ha già il sapore dell’alta classifica.

LIOMATIC GROUP BARI – MODUS FM ROSETO 79 – 89 ( 19-23, 23-24, 19-21, 18-21)
BARI: Didonna , Latinovic 11 , Iannone 9 , Esposito n.e. , Monaldi 4 , Infante 18 , Spissu 13 , Intino n.e. , Zaharie 8 , Jovanovic 16 All. Raho
ROSETO: Stanic 11 , Leo 15 , Marini 2 , Sowell 23 , Papa n.e. , Pomenti n.e., Legion 17, Genovese 5 , Faragalli n.e. , Bisconti 16 All. Melillo
USCITI PER 5 FALLI: nessuno
ARBITRI: Belfiore Mauro, Ascione Achille, Gasparri Michele
NOTE: Bari: tiri da due 19/43 , tiri da tre 11/31 , tiri liberi 8/15 , rimbalzi 38 ( 14 offensivi ) , assist 18 ; Roseto : tiri da due 28/39 , tiri da tre 6/23 , tiri liberi 15/18 , rimbalzi 30 ( 4 offensivi ) , assist 16.