Rugby. La Gran Sasso gioca bene ma cede 33-31 ai Rangers Vicenza

Gli aquilani conquistano comunque 2 punti in classifica

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1336

Rugby. La Gran Sasso gioca bene ma cede 33-31 ai Rangers Vicenza




L'AQUILA. Gara al cardiopalma ieri a Villa Sant'Angelo tra Gran Sasso Rugby e Rangers Vicenza. La spuntano nel finale i veneti, che vincono 33 a 31 (5-2) ma i rossogrigi escono tra gli applausi del pubblico. I ragazzi di Pierpaolo Rotilio, con 12 punti nelle prime tre gare, si confermano protagonisti del girone B di Serie A.
Gara equilibrata fin dall'inizio, gli ospiti partono aggressivi ma la Gran Sasso sa difendersi. Dopo un piazzato per parte, prima meta della gara al 12' con il neoacquisto della Gran Sasso Giacomo Sebastiani. Ma nel primo tempo il Vicenza mette il turbo, marcando ben tre mete (una trasformata) negli ultimi 12 minuti, con Tonello, Fracca e Lucchin. La prima frazione di gioco si conclude 10 a 23, un punteggio forse ingeneroso per quanto visto in campo, causato da qualche errore di troppo dei padroni di casa. Nella ripresa gli abruzzesi scendono in campo più determinati e concentrati, e riescono a fronteggiare la forte mischia avversaria: è meta al 14' con Marco Mancini (5 mete in 3 gare per la seconda linea aquilana); sei minuti più tardi è Marco Brandizzi a inventarsi un'azione bellissima: up and under e meta sotto ai pali. La trasformazione di Banelli sancisce la rimonta e il sorpasso della Gran Sasso, che conduce 24 a 23 a venti minuti dalla fine. Nel finale la gara è tesa e si registrano due marcature per parte (De Toni e Rotilio), fino al piazzato finale di Strumpher che, al 38', segna il sorpasso che decreta la vittoria. In virtù delle quattro mete per parte entrambe le squadre si aggiudicano il bonus, la Gran Sasso guadagna due punti, volando in classifica. Durante la gara è apparso sugli spalti anche l'ex ministro per la Coesione Territoriale Fabrizio Barca.
Il commento. “Una partita molto bella da vedere” dichiara a fine gara coach Pierpaolo Rotilio “Se l'avessimo vinta non avremmo rubato niente, ma purtroppo abbiamo fatto tanti errori, che ci hanno portato a dover rincorrere il risultato. Dobbiamo lavorare su questo, perché è necessario entrare nell'ottica che a questo livello gli errori si pagano. Ho visto comunque una squadra determinata e mai doma, anche quando eravamo sotto nel primo tempo”.
Domenica trasferta a Prato, contro il Prato Sesto di Rima Wakarua: “Questa settimana sistemeremo quello che non va e domenica prossima ci rifaremo”, conclude Rotilio.

GRAN SASSO RUGBY V RANGERS R. VICENZA 31-33 (2-5)
GRAN SASSO RUGBY: Pelliccione (6' st Feneziani), Guardiano, Giampietri, Pallotta, Sebastiani, Banelli (30' st Cipriani), Brandizzi, Santavenere (4' st Pattuglia), Parisse, Suarez (37' st Giammaria), Mancini M., Mercurio (4' st Di Paolo), Guerriero (19' st Rotilio M.), Mannucci (35' st Iezzi), Ciancarella S. (4' st Mandolini). All.: Rotilio P.
RANGERS R. VICENZA: Doglioli, Lucchin (18' st Iotti), Marchiori (21' st Gallo), Herenù, De Toni, Strumpher, Bonuomo (23' st Boscolo), Stanica (6' st Torregiani), Santinello, Tonello, Fracca, Rizzo, Furegon, Cenghialta, Pogni. A disp.: Bertuzzo, Lagattolla, Meggiolaro, Amura. All.: Serventi Gabelli G.
Marcatori. Primo tempo: 2' cp Strumpher; 9' cp Banelli; 12' m Sebastiani tr Banelli; 18 m Tonello ntr Strumpher; 24' m Fracca tr Strumpher; 30' m Lucchin tr Strumpher; 40' cp Strumpher. Secondo tempo: 14' m Mancini M. tr Banelli; 18' m Brandizzi tr Banelli; 28' m De Toni tr Strumpher; 35' m Rotilio M. tr Pallotta; 38' cp Strumpher.
Note: giornata serena, spettatori 300 circa; parziale primo tempo 10-23; cartellino giallo: Marchiori 11' st.