Pallavolo. Ultimo test ieri della Sieco Service Ortona che perde 3-1 col Potenza

Domenica inizia la Serie A2

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1655

Pallavolo. Ultimo test ieri della Sieco Service Ortona che perde 3-1 col Potenza

ORTONA. Ultima “prova” pre-campionato per la Sieco Service che ieri tra le mura amiche ha incontrato la B-Chem Potenza Picena.
Da segnalare la piacevolissima presenza dell'ortonese Mario Giambuzzi della redazione Sky.
Passando alle formazioni per Ortona capitan Lanci al palleggio e Cetrullo opposto, Galliani e Bruno schiacciatori, Guidone e Simoni al centro e Pappadà libero.
Per i piceni Pinelli in regia e Moretti opposto, le bande Bolla e Lipparini, Tobaldi e Zamagni i centrali e il libero Romiti.
In battuta per aprire questo incontro l'ex di turno Marco Lipparini.
L'equilibrio fa la voce grossa ad inizio gara ed è il muro granitico di Simoni su Moretti a segnare il primo vantaggio 4-3.
Ma i marchigiani fanno subito capire l'aria che tira e con Moretti e Lipparini segnano il passaggio in avanti 5-7 per la B-Chem.
Al time out ci si arriva sempre con gli ortonesi a rincorrere quei due punti antipatici (10-12).
Simoni prende per mano la Sieco, visto che dove c'è lui a muro non si passa, e il risultato è di nuovo in parità (13-13).
L'argentino, con domicilio ortonese, riporta avanti gli Impavidi sul 17-15 ma gli errori costano caro e coach Lanci è costretto a chiamare i suoi a rapporto visto che i marchigiani segnano il 17-18.

Sul 20-21 esce Zamagni ed entra Miscio in battuta.
Le due squadre si affrontano a viso aperto ma Ortona ora è poco attenta e con l'ace di Pinelli su Pappadà si chiude il primo set 21-25.
Tutto invariato in tema formazioni e che il secondo parziale inizi.
Inizia meglio questa volta per gli abruzzesi che costringono Graziosi a chiamare time out sul 4-1.
Gli avversari sono sempre presenti e con l'ace di Bolla prima e poi l'attacco di Marco Lipparini fanno sentire il fiato sul collo ai padroni di casa. (6-5) Questa volta però gli Impavidi sono più compatti e concentrati e al time out il tabellone segna 12-9.
Problemini in ricezione in casa Impavida riportano il match di nuovo in parità 13-13.
Sul 17-16, segnato ad onor del vero dalla prestazione attenta di Nicolas Bruno, Lanci gioca la carta Sborgia al posto di Guidone.
Potenza Picena non si arrende di certo e riesce a recuperare il piccolo divario ritrovandosi a +1 ( 19-20) e costringendo Nunzio Lanci a chiamare time out.
L'errore in battuta di Cetrullo regala la palla set alla B-Chem (22-24) Escono Cetrullo e Lanci ed entrano Gemmi e Matricardi dopo l'errore in battuta di Moretti. (23-24) Vani i cambi visto che i casalinghi regalano il secondo set. 23-25 L'inizio sembra una nota dolente per la Sieco Service che si trova
subito sotto 2-6 e cambio allora con Di Meo al posto di Galliani.
Sul 5-10 time out la panchina Impavida ferma tutto ma si arriva comunque al time out tecnico 5-12 per la B-Chem Potenza Picena.
Con una piccola scossa di adrenalina e un po' di attenzione in più Ortona recupera lo svantaggio 12-16.
La montagna da scalare sembra troppo alta per l'Impavida che cede anche questo ultimo set. (17-25).
I due coach decidono di giocare comunque il quarto set.
Graziosi sceglie di usare la panchina facendo entrare Miscio, Berni e Caciorgna e per Ortona invece in campo Gemmi come unica novità.
Buona la grinta di Gemmi ma nonostante tutto gli ospiti tengono il vantaggio 9-12 e in casa Sieco si muove qualcosa con Orsini al posto di Cetrullo.
L'opposto ortonese caccia fuori un po' di grinta che forse doveva contraddistinguere gli Impavidi sin dall'inizio e sul 15-17 Matricardi in campo al posto di capitan Lanci.
Anche questa frazione “prova” è stata conquistata dagli ospiti. (19-24)
Ora si aspetta solo l'inizio del campionato dove la Sieco dovrà crescere, anche grazie agli errori fatti e soprattutto pensando al campionato che sta per iniziare.