SERIE B

Virtus Lanciano. Out Thiam ed Aquilanti. Baroni: «dalla panchina forze fresche»

Domenica al Biondi c'è la Ternana. Da valutare De Col

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1502

Virtus Lanciano. Out Thiam ed Aquilanti. Baroni: «dalla panchina forze fresche»




LANCIANO. Il momento magico della Virtus Lanciano sembra non fermarsi ed i gol sabato di Troest, Minotti e Turchi hanno regalato un'altra settimana da capolista solitaria ai rossoneri. Entusiasmo contagioso in città con il Biondi che potrebbe far registrare il tutto esaurito domenica per il match con la Ternana, terzultima in classifica con soli 6 punti raggranellati nelle prime 8 di campionato. Per l'occasione però il tecnico dei frentani Marco Baroni non potrà disporre di Aquilanti e Thiam, squalificati per un turno dal giudice sportivo. Da valutare le condizioni di De Col, uscito anzitempo a Novara per infortunio. L'ex terzino del Virtus Entella potrebbe essere rimpiazzato in difesa da Di Cecco o Nicolao. Prima mini-emergenza dunque per il Lanciano che dovrà rinunciare ad un titolare (De Col, ndr) ed al suo sostituto naturale (Aquilanti, ndr). Baroni però da questo punto di vista non è preoccupato e sin dalla prima giornata ha sempre dichiarato che non esistono titolari fissi in squadra e che prima o poi infortuni e squalifiche avrebbero dato l'opportunità a tutti di mettersi in mostra: «abbiamo una rosa di elementi validi pronti sempre a dare il proprio contributo dall'inizio o a gara in corso. In questo inizio di campionato le forze fresche dalla panchina ci hanno sempre dato una mano importante. Basta pensare a Plasmati che è sempre il primo a festeggiare dopo un gol o a Minotti che col Bari è entrato ed ha fatto gol. Su queste cose si costruisce qualcosa di positivo ed importante».
«Siamo in un momento molto positivo» – continua l'ex tecnico della Primavera della Juventus – «è chiaro che la fiducia è molto importante. Quando un calciatore non sente fiducia intorno a se non vale niente. Credo sia la cosa più importante per un giocatore e l'allenatore deve essere il primo ad infondere fiducia nei propri giocatori».
Domenica c'è la Ternana: «affronto le partite sempre con grande serenità. Dobbiamo scendere in campo con umiltà e concentrazione per cercare di conquistare altri punti importantissimi in ottica salvezza».
Andrea Sacchini