Basket. Proger Chieti in Lega 2 dopo 32 anni e vittoria 76-63 sul Recanati

Prova convincente alla prima in Lega Adecco Silver

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1584

Basket. Proger Chieti in Lega 2 dopo 32 anni e vittoria 76-63 sul Recanati


CHIETI. Non poteva essere migliore il ritorno in serie A dopo ben 32 anni per la Proger Chieti, la quale apre il campionato con una grande vittoria sulla Basket Recanati per 76 a 63. Una squadra del tutto nuova quella teatina, uniche conferme sono state Gialloreto, Raschi e Manuel Diomede, dunque fino a poche ore fa era un vero e proprio mistero, ma ora, dopo questo match cominciano a svelarsi le prime sorprese, ad essere sciolti i primi dubbi su questo team.
Stasera dinanzi agli occhi di un tifo eccezionale e soprattutto numeroso (lo scorso anno è stato un vero e proprio svantaggio giocare dinanzi a un pubblico che non riusciva a colmare lo spazio immenso del PalaTricalle, stasera invece una cornice straordinaria ha incorniciato il parquet biancorosso) la Proger si è mostrata come un gruppo grintoso, che ha voglia di fare bene, di lottare, di non arrendersi, insomma una squadra con un gran carattere che merita solo applausi.
Match partito subito forte per entrambe le squadre, punteggio molto alto, la contesa è vinta da Recanati, ma la squadra di casa si porta subito avanti grazie alle giocate di Andrea Raschi. Per la difesa teatina il maggior problema sono Fantinelli e Starring che con le loro penetrazioni e giocate in velocità fanno male alla difesa biancorossa. Il primo periodo di gioco si conclude 19 a 22 per la squadra ospite. Il secondo periodo si apre con palla alla Proger Chieti e parte subito forte, infatti la squadra di casa prima si porta in vantaggio e poi allunga, mettendo in grande crisi la difesa leopardiana, fino a quando Coach Bernardi passa alla difesa a zona, e questa mette in grande difficoltà l’attacco di Coach Marzoli che non riesce a concretizzare bene le occasioni create con grande fatica. Recanati riesce a recuperare e a tornare in partita subito infatti il primo tempo si conclude sul 39 pari.
Il terzo quarto si apre con le due squadre che giocano punto a punto, si crea un grande equilibrio nel match, molti errori sia da una che dall’altra parte, fino a quando Chieti, accompagnata dalla cornice di pubblico splendida, riesce a portare il naso avanti e ad allungare il vantaggio grazie alle giocate di Raschi, Glover e Comignani, chiudendo il terzo periodo per 52 a 45. L’ultima frazione di gioco si apre con un Comignani scatenato, che punisce subito la difesa avversaria con triple pazzesche costringendo Coach Bernardi a chiamare time-out. Dopo il mini-break però la storia non cambia, Glover continua a scippare palloni a destra e a manca, Shaw e Diomede mettono punti a referto e la difesa avversaria non riesce ad arginare l’attacco “infuriato” di Chieti. La partita si conclude con la tripla di Shaw su assist di Manuel Diomede. Il punteggio premia la Porger 76 a 63.

Ottimo esordio per tutto il team biancorosso e per Coach Nino Marzoli. Da sottolineare però le prestazioni di Showron Glover (migliore in campo, sembra andare tre volte più veloce degli altri, in mezzo al campo sembra una scheggia che porta via palla a qualunque avversario abbia dinanzi, ruba 5 palloni, effettua 5 assist, realizza 6 punti, gestisce e organizza la squadra in campo da vero leader); Mattew Shaw (l’altro americano preso in estate non è da meno, realizza 12 punti e strappa 12 rimbalzi); Raschi (miglior realizzatore con 17 punti messi a referto) e Soloperto (5 rimbalzi, 2 assist e 10 punti messi a referto).
Buon esordio anche per Recanati nonostante la sconfitta, da sottolineare le prestazioni di Starring (è il motore dell’attacco leopardiano, 11 unti messi a referto e tanta corsa e spirito di sacrificio) e Fantinelli (sicuramente il migliore in campo per i suoi, miglior realizzatore con 20 punti, 3 assist e tanto carattere).
Insomma il ritorno in serie A della Proger è cominciato alla grande, siamo solo alla prima partita è vero, ma con un inizio così si prospetta di vedere un bellissimo campionato e con una squadra ancora tutta da scoprire e da gustarsi.
Fonte: www.basketinside.com