Rugby. L'Aquila con merito supera 27-10 Firenze e guadagna anche il punto bonus

Inizia nel migliore dei modi il campionato dei neroverdi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1236

Rugby. L'Aquila con merito supera 27-10 Firenze e guadagna anche il punto bonus

L'AQUILA. Inizia nel migliore dei modi la stagione de L’Aquila Rugby: tra le mura amiche del Tommaso Fattori i neroverdi di capitan Zaffiri mettono a segno quattro mete ai danni del Firenze Rugby e conquistano i primi cinque punti in classifica.
Dopo un inizio un po’ sottotono in cui i padroni di casa sono apparsi contratti e tesi, la squadra di coach Raineri sblocca il risultato ed entra in partita con convinzione. È l’estremo neroverde Biasuzzi a muovere per primo il risultato con un calcio di punizione e poi con una meta realizzata grazie al buon lavoro compiuto dal mediano di mischia Michel. Sul parziale di 8 a zero, al 24’, è ancora l’estremo aquilano a schiacciare l’ovale oltre la meta concludendo un’ottima azione di Castle. Gli ospiti non restano a guardare e chiudono il parziale con una meta di Santi, trasformata da Falleri (15 – 7 il primo tempo).
All’inizio della ripresa è ancora il Firenze a muovere il risultato grazie ad un piazzato di Falleri che porta i suoi sul 15 a 10. Solo due minuti più tardi il buon lavoro della mischia chiusa aquilana regala una meta tecnica al XV neroverde che, con la trasformazione di Biasuzzi, si porta sul 22 a 10. Nella restante mezz’ora i padroni di casa soffrono l’aggressività degli ospiti e cadono in qualche penalty di troppo, ciò nonostante il XV aquilano non smette mai di cercare la quarta meta, quella del bonus, che arriva al 37’ ancora per mano dell’estremo Biasuzzi bravo nuovamente a finalizzare l’ottimo lavoro di Castle, giudicato il migliore in campo.
“Sono soddisfatto perché abbiamo iniziato al meglio, riuscendo a conquistare non solo una vittoria, ma anche il punto di bonus. C’è ancora molto da lavorare, ma credo sia normale, alla prima giornata di campionato, non riuscire ad esprimere il gioco nel migliore dei modi. Dovremo fare maggiore attenzione alla disciplina e migliorare l’organizzazione ed il possesso dopo le touche conquistate, a questo proposito voglio complimentarmi con Gamboa e Vaggi perché stanno svolgendo un ottimo lavoro e credo che oggi si siano visti già i primi risultati. Martedì torneremo ad allenarci e, sono certo, che la vittoria ed il punto di bonus daranno ancora maggiore energia alla squadra, già fortemente motivata” – ha dichiarato soddisfatto il tecnico Raineri.

L'AQUILA RUGBY v FIRENZE RUGBY 27 – 10 (15 – 7)
MARCATORI: pt 18’ cp Biasuzzi (3 – 0), 20’ mt Biasuzzi (8 – 0), 24’ mt Biasuzzi (13 – 0), tr Biasuzzi (15 – 0), 42’ mt Santi (15 – 5), tr Falleri (15 – 7); st 6’ cp Falleri (15 – 10), 8’ meta tecnica, tr Biasuzzi (22 – 10), 37’ mt Bisuzzi (27 – 10).
L'AQUILA RUGBY 1936: Biasuzzi; Palmisano (27’ st Mattoccia), Castle (38’ st Antonelli), Lorenzetti, Santillo, Matzeu, Michel (38’ st Speranza); Ceccarelli (40’ st Cialone), Zaffiri, Gorla (13’ st Di Cicco); Cialone (36’ st Fiore), Flammini; Iovenitti (32’ st Di Roberto), Subrizi, Breglia (28’ st Rettagliata). A disposizione: Milani, Rettagliata, Di Roberto, Fiore, Speranza, Di Cicco, Antonelli, Mattoccia. All: Raineri
FIRENZE RUGBY: Beretta (1’ st De Castro), Bastiani, Rios, Meyer, Viviani, Falleri Niccolò (v. cap.), Menè (38’ st Petrangeli); Santi (28’ st Bianco), Broglia, Fortunati; Savia (38’ st Bianchini), Ciampa; Piccioli (1’ st Meroni), Fanelli (11’ st Leoni), Chiostrini (38’ st Ricci). A disposizione: Leoni, Bianco, Meroni, Bianchini, Ricci, De Castro, D’Andrea, Petrangeli. All. Sordini
arb. Colantonio (Roma)
Cartellini: 17’ st giallo per Subrizi (L’Aquila)
Man of the match: Castle (L’Aquila Rugby 1936)
Calciatori: L’Aquila Biasuzzi cp (1/2), tr (2/4). Firenze Falleri tr (1/1), cp (1/1)
Punti in classifica: L’Aquila Rugby 5 Firenze Rugby 0
Note: terreno in buone condizioni; giornata serena, spettatori 500 circa. È stato osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della tragedia avvenuta in mare al largo di Lampedusa.