SERIE B

Il sogno della Virtus Lanciano non è finito. Distrutto 3-0 in trasferta il Novara

Troest, Minotti e Turchi regalano un'altra settimana da capolita ai frentani

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2438

 Il sogno della Virtus Lanciano non è finito. Distrutto 3-0 in trasferta il Novara


NOVARA. La Virtus Lanciano schianta 3-0 in trasferta il Novara e mantiene per un'altra settimana la testa solitaria della classifica di Serie B. Nel primo tempo uno-due micidiale dei rossoneri firmato da Troest e Minotti rispettivamente all'undicesimo e 29esimo. Nella ripresa in pieno recupero il sigillo definitivo di Turchi.
Non sbagliano un colpo gli uomini di Marco Baroni che allungano ulteriormente la striscia di partite senza sconfitte e soprattutto mettono altri 3 importanti mattoncini in ottica salvezza. L'obiettivo resta sempre quello di mantenere la categoria ma è chiaro che questa squadra ha tutte le potenzialità tecniche e soprattutto caratteriali per raggiungere un traguardo incredibile. I play-off tutto sommato sono alla portata dei frentani, che fin'ora non hanno mai sofferto contro avversari anche sulla carta superiori. Ultimo dei quali il Novara, domato con un secco 3-0 nonostante gran parte del secondo tempo giocato in inferiorità numerica.
La difesa della Virtus è un fortino e la classifica fin'ora è ampiamente meritata.

Avvio di gara di marca frentana. Al sesto minuto cross col contagiri di Mammarella per la testa di Casarini con pallone a lato di un nulla.
All'undicesimo il vantaggio del Lanciano. Sugli sviluppi di un corner del solito Mammarella colpo di testa vincente di Troest nel mezzo.
Al 22esimo risposta del Novara. Errore della difesa frentana e botta dal limite di Gonzalez con pallone parato da Sepe. Al 27esimo ci prova Buzzegoli da fuori con pallone che termina non di molto a lato della porta di Sepe.
Al 29esimo il raddoppio degli abruzzesi. Altro calcio d'angolo di Mammarella e questa il colpo vincente è di Minotti. Quattro minuti dopo Lanciano vicino al tris con Falcinelli, che servito da Mammarella non inquadra di poco lo specchio della porta.
Reazione del Novara al 37esimo con Iemmello che elude la marcatura di un paio di avversari e di un nulla spara sul fondo. Due minuti Pescara sempre da fuori sfiora il palo a Sepe battuto. In pieno recupero colossale chance per i padroni di casa. Gonzalez da 2 passi prende in pieno il palo su grande iniziativa individuale di Lazzari.
Nella ripresa al settimo tiro di Buzzegoli e nuova respinta di Sepe. Al decimo Lazzari di prima intenzione dai 20 metri non indirizza in porta un errato disimpegno della retroguardia frentana.
Al 63esimo l'episodio che avrebbe potuto cambiare la storia del match. Fallo in area di Aquilanti su Gonzalez. Rigore per il Novara ed espulsione per il difensore rossonero. Sul dischetto però Sepe ipnotizza Buzzegoli e risultato bloccato sullo 0-2.
Il rigore sbagliato smonta la reazione del Novara ed il Lanciano prende un palo con Falcinelli al minuto 36. In pieno recupero il tris di Turchi che non sbaglia da 2 passi un perfetto suggerimento di Thiam.
Con questa vittoria il Lanciano resta capolista di B. Domenica prossima al Biondi arriva la Ternana per continuare a sognare un piazzamento incredibile nei play-off.
TABELLINO
NOVARA (4-3-3): Kosicky; Potouridis, Bastrini, Mori, Salviato; Pesce, Buzzegoli (25'st Rigoni), Katidis (11'st Lepiller); Lazzari, Iemmello (1'st Comi), Gonzalez. A disposizione: Tomasig, Ludi, Genevier, Faragò, Nava, Rubino. Allenatore: Aglietti.
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Sepe; De Col (24'pt Aquilanti), Troest, Amenta, Mammarella; Casarini, Buchel, Minotti (44'st Turchi); Piccolo (21'st Di Cecco), Falcinelli, Thiam. A disposizione: Aridità, Nicolao, Paghera, Calvano, Plasmati, Gatto. Allenatore: Baroni.
ARBITRO: Manganiello della sezione di Pinerolo.
Andrea Sacchini