SERIE B

La Virtus Lanciano stupisce ancora. Espugnata con merito 1-0 la tana della Juve Stabia

Decisivo un gol nel primo tempo di Thiam. Difesa frentana inespugnabile

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1799

La Virtus Lanciano stupisce ancora. Espugnata con merito 1-0 la tana della Juve Stabia


CASTELLAMMARE DI STABIA. Il Lanciano dei miracoli non si ferma più ed espugna 1-0 anche l'ostico campo di Castellammare di Stabia, definito dal tecnico Baroni alla vigilia come il terreno più difficile dell'intera serie B. Match winner Thiam al 44esimo del primo tempo.
Prova gagliarda ed autoritaria dei frentani, che soprattutto nella ripresa hanno blindato la propria porta subendo poco e contenendo alla grande la sfuriata della Juve Stabia.
Verdetto del campo giusto per i valori tecnici espressi in campo, con la Virtus che ora addirittura sogna un piazzamento nei play-off visto l'attuale secondo posto in campionato in compagnia del Cesena.
In avvio di gara meglio la Juve Stabia con Di Carmine che per un nulla non aggancia un pallone in area da posizione più che privilegiata dopo un errore grossolano in disimpegno di Amenta.
Alla mezz'ora ancora gialloneri pericolosi con Sowe, che decentrato supera il diretto avversario e con un bel tiro spara sull'esterno della rete.
Al 43esimo Lanciano vicino al gol con Casarini che chiama al difficile intervento Calderoni dalla distanza.
Un minuto dopo il vantaggio degli abruzzesi con Thiam, che lascia sul posto Contini e con un bel diagonale fa secco Calderoni. Prima del riposo Jidayi da 2 passi non trova il tempo giusto per la battuta a rete sugli sviluppi di un corner.
Nella ripresa all'11esimo la palla buona per il 2-0 capita a Turchi, che lanciato a gran velocità da Thiam tira senza potenza tra le braccia di Calderoni.
Al 16esimo solita punizione velenosa di Mammarella disinnescata dall'estremo difensore stabiese.
Al 17esimo ottimo Sepe con i pugni nel dire di no ad una botta ravvicinata di Vitale. Un minuto dopo è Sowe a sfiorare il bersaglio grosso da posizione decentrata. È il momento peggiore per la Virtus che al 20esimo con Turchi costruisce senza fortuna i presupposti del 2-0 con Turchi: gran tiro che termina di un nulla alto.
Al 22esimo Juve Stabia in 10 per l'espulsione di Contini per fallo su Thiam lanciato in contropiede.
Al 24esimo occasione per il pari campano capita sulla testa di Lanzaro su preciso cross di Scozzarella. Alla mezz'ora decisivo Sepe a tu per tu con Di Carmine, poi è solo Lanciano fino al 90esimo con abilità nel chiudere ogni varco e grande pericolosità in contropiede.
Sabato al Biondi arriva il Bari, caricato a mille dopo le 2 vittorie consecutive prestigiose rimediate contro Pescara e Palermo.

TABELLINO
JUVE STABIA (4-2-3-1): Calderoni; Ghiringhelli, Lanzaro, Contini, Zampano; Scozzarella (33'st Scozzarella), Jidayi (31'st Murolo); Sowe, Doninelli (5'st Doukara), Vitale; Di Carmine. A disposizione: Branescu, Diop, Martinelli, Djibi, Di Nunzio, Baraye. Allenatore: Braglia.
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Sepe; De Col, Amenta, Troest, Mammarella (31'st Di Cecco); Vastola (31'st Nicolao), Minotti (40'st Buchel), Casarini; Turchi, Plasmati, Thiam. A disposizione: Casadei, Aquilanti, Fofana, Falcinelli, Piccolo, Gatto. Allenatore: Baroni.
ARBITRO: Bruno della sezione di Torino.

Andrea Sacchini