BASKET

Vasto Basket. La DNB non è un sogno e va difesa. Di Salvatore: «ci sarà sempre battaglia»

I vastesi preparano il ritorno in B dopo parecchi anni di assenza

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1957

Vasto Basket. La DNB non è un sogno e va difesa. Di Salvatore: «ci sarà sempre battaglia»




VASTO. La vecchia stagione di DNC con gioie, dolori, successi e sconfitte è ormai alle spalle e per il Vasto Basket è tempo di pensare alla prossima stagione. Dopo tanti anni di assenza dalla pallacanestro che conta davvero, il sodalizio vastese in estate è stato ripescato in DNB dopo aver concluso la regular season al secondo posto e perso ai play-off col Lanciano. Una sconfitta dolorosa che non ha però cancellato una stagione straordinaria, premiata pochi mesi dopo con il meritato ripescaggio nella terza serie del basket nazionale italiano.
Con corazzate che sembrano fuori dalla portata degli abruzzesi (Latina, Rieti e Montegranaro su tutte, ndr), altre che da anni giocano in DNB ed altre ancora ripescate o addirittura alla prima partecipazione, il campionato di DNB si preannuncia equilibrato e combattuto.
È prevista una sola retrocessione in DNC ma il Vasto non vuole farsi cogliere impreparata ed il coach Sandro Di Salvatore a PrimaDaNoi.it ha raccontato le sensazioni e le speranze dei vastesi a poche settimane dal via: «gli obbiettivi ovviamente sono diversi dall'anno scorso. È un campionato molto più difficile e cercheremo di salvarci quanto prima. Poi se verrà qualcosa di più tutto sarà di guadagnato, d'altronde all'inizio dell'anno scorso nessuno si sarebbe mai immaginato un secondo posto alla stagione regolare ed una promozione in DNB. Sicuramente ogni partita sarà una battaglia e non vedo squadre materasso».
«Vasto potrà fare un campionato buono ma potrà trovarsi in difficoltà se non gioca con la massima intensità» – prosegue Di Salvatore – «poi con altre squadre come ad esempio Latina, Rieti o Montegranaro è chiaro che servirà anche molta fortuna perché il divario tecnico è importante. Con le altre possiamo giocarcela alla pari. Non prenderemo più nessuno sul mercato. Abbiamo la squadra al completo per raggiungere la salvezza».
Sarà fondamentale l'esperienza già maturata in DNB di giocatori centrali nel progetto basket a Vasto: «confido molto in gente come Di Pierro, Marinelli, Biagio Sergio, Serrone che hanno già fatto la B. Ci sarà un periodo di adattamento perché è un campionato tutto nuovo. Anche la società dovrà adattarsi al nuovo campionato. Anche l'anno scorso però eravamo una neopromossa e ci siamo comportati benissimo senza avvertire il salto di categoria. Ora il salto è notevole».

DERBY E RIPESCAGGI
Nello stesso girone dei vastesi ci saranno Giulianova e Pescara: «sono due ottime squadre ed ogni domenica sarà difficilissima qualsiasi sia l'avversario. I derby poi sono sempre partite particolari che tutti vorrebbero vincere».
Il ripescaggio ha dato un B al Vasto meritata per quanto fatto vedere in campo l'anno scorso: «per noi non è un ripescaggio ma una promozione a tutti gli effetti. Noi lunedì col Roseto in casa festeggeremo questa nuova avventura in DNB. Promozione meritata perché i 38 punti dell'anno scorso ed il secondo posto il classifica la dicono lunga sulle qualità e sul merito di questa squadra».
Andrea Sacchini