CALCIO

Calcio Femminile Chieti: centrata la qualificazione al secondo turno di Coppa Italia

Al 15’ malore per Colasante

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1752

Calcio Femminile Chieti: centrata la qualificazione al secondo turno di Coppa Italia


CHIETI. Il match valevole per il passaggio al secondo turno di Coppa Italia tra Lazio e Chieti comincia con un sostanziale equilibrio tra le due squadre. Le aquilotte si rendono pericolose al 13’ con Coletta che viene neutralizzata da una parata brillante di Nardulli. Le teatine tentano subito una timida reazione con una volata di Battaglia verso la porta di Melis che non va a buon fine.
Al 15’ un malore costringe Colasante ad abbandonare il campo: al suo posto Gangemi. Al 26’ una punizione di Savini sfiora la traversa nero-verde, 2 minuti dopo è Nardulli a stoppare le velleità di Berarducci.
Manca ormai poco alla fine del primo tempo quando la difesa del Chieti sino ad allora impeccabile, ben chiusa negli spazi e reattiva a tamponare gli inserimenti avversari si fa cogliere impreparata: la solita Berarducci supera in dribbling due avversarie e in area impatta contro Nozzi, procurandosi un rigore che la numero 7 locale trasforma in modo impeccabile.
Le abruzzesi nei secondi 45 minuti, non vogliono subire il gioco laziale, ma rendersi pericolose creando qualche azione da gol più concreta. Al 54’ Giulia Di Camillo pennella una punizione strepitosa che Gangemi con una bella torsione insacca sotto l’incrocio della porta avversaria. E’ 1-1 e la partita cosi come anche la qualificazione al turno sono ancora aperte.
Al 20’ il nuovo vantaggio della formazione di casa: Berarducci sferra un missile da 40 metri che si insedia alle spalle di un’ incolpevole Nardulli. Le bianco azzurre, tra l’esplosione di gioia del pubblico, tornano in vantaggio con un gol che la numero sette non dimenticherà tanto facilmente ma che purtroppo per la squadra di casa non occorre ai fini della qualificazione al secondo turno di Coppa Italia. Infatti gli ultimi venti minuti sono un concentrato di tentativi di assedio alla porta del Chieti difesa alla meglio da un’ottima Nardulli, oggi in splendida forma. Al 75’ il Chieti rimane in dieci per l’espulsione di Giada Di Camillo e si trova a dover stringere ancora più i denti. Al 79’ occasione ghiotta per Coletta che spreca di fronte alla porta. Seguirà un momento di nervosismo tra i due tecnici , Di Camillo e Seleman , entrambi allontanati dal giudice di gara Cattaneo.
Prova tutto sommato positiva delle nero verdi che mostrano grinta, compattezza e tanta voglia di essere una parte importante del Campionato di Serie B che andranno ad affrontare.
Queste le parole di Mister Di Camillo a fine gara: “C’è ancora tanto da lavorare, questo è poco ma sicuro. Dobbiamo far fronte già a parecchi infortuni inaspettati, ma con il tempo e con il giusto lavoro, i risultati arriveranno. Dico brave alle mie ragazze che hanno saputo stringere i denti contro una compagine valida, ben assestata e di grande esperienza alle spalle”.
Il secondo turno di Coppa Italia si giocherà domenica 15 settembre alle ore 15.30 al Sant’Anna di Chieti contro la Roma, squadra che ha avuto la meglio contro il Caira Cassino.
Lazio – Chieti 2 – 1

S. S. Lazio Calcio Femminile (4 – 3 – 3): Melis; Pecchia, Vaccari, Savini, Pezzotti (1° st Grassi)i; Castiello (30° st Tagliaferri), Lombardozzi, Cutillo; Santoro (10° st Lanzieri), Coletta, Berarducci A disposizione: Curcuruto, Monaco, Topazio, Tata Allenatore: Seleman
A. S. D. Femminile Chieti (4 – 4 – 2): Nardulli; Di Camillo Giada, Nozzi, De Luca, Colasante (28° pt Gangemi); Cocchini (27° st Stivaletta), Di Battista, Di Camillo Giulia, Benedetti; Battaglia (15° Busacchio), Di Marco A disposizione: Tontodonati, Palmieri Allenatore: Di Camillo
Arbitro: Cattaneo di Civitavecchia
Marcatori: 45° pt su rig. Berarducci (L), 9° st Gangemi (C), 20° st Berarducci (L)
Note – ammonizioni: 30° pt Battaglia (C), 32° pt Di Camillo Giada (C), 8° st Pecchia (L), 25° st Nozzi (C), 35° st Di Camillo Giulia (C), 39° st Busacchio Sara (C) – espulsioni: 33° st Di Camillo Giada per doppia ammonizione, 43° st gli allenatori Di Camillo Lello (C) e Seleman (L)