DELFINO

Serie B. Cutolo vuole prendersi il Pescara: «pronto a grandi responsabilità»

Il mercato in uscita si muove ma tiene ancora banco il caso Cascione

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5256

Serie B. Cutolo vuole prendersi il Pescara: «pronto a grandi responsabilità»

Serie B. Cutolo vuole prendersi il Pescara: «pronto a grandi responsabilità»
Il mercato in uscita si muove ma tiene ancora banco il caso Cascione
calcio, pescara, mercato, cascione, delfino, serie b
PESCARA. Qualcosa inizia davvero a muoversi nel mercato in uscita del Pescara, con Terlizzi orientato ad accettare la seconda offerta del Siena e Bianchi Arce ufficialmente in prestito con diritto di riscatto al Banfield, club argentino di seconda divisione.
A tenere davvero banco però è sempre e soprattutto il caso Cascione. L'oramai ex capitano biancazzurro, che ha ufficialmente chiesto da settimane di essere ceduto per ragioni professionali e tecniche, davanti ad un gruppo di tifosi nell'allenamento di ieri ha in sostanza smentito se stesso, facendo intendere di essere pronto nell'eventualità a restare un giocatore del Pescara. Messaggio diretto soprattutto ai giornalisti, accusati di scrivere notizie in parte false. Un cambio di posizione che non ha certo fatto piacere ai dirigenti del Delfino, costretti a fare i conti con l'atteggiamento troppo ambiguo del centrocampista ex Reggina.
Dal ritiro a San Giovanni Teatino ieri ha parlato Aniello Cutolo, uno dei volti nuovi di maggior spessore tecnico del nuovo Pescara. L'ex esterno del Padova è reduce da un infortunio piuttosto fastidioso che lo ha costretto a saltare parte del ritiro estivo di Rivisondoli: «purtroppo sono cose che capitano. Ora va molto meglio e presto sarò a completa disposizione del mister. Marino è una garanzia in questa categoria per risultati ed esperienza. In pochi giorni di ritiro ha già dato un'identità di squadra. Abbiamo tutte le carte in regola per disputare un ottimo campionato».
«Ho ricevuto tanti elogi da compagni e tifosi» – chiude Cutolo – «e so che molti si aspettano tanto da me. È una grande responsabilità ma sono pronto ad accettarla. C'è un progetto ambizioso e sono orgoglioso di poterne fare parte».
Continua intanto la preparazione atletica del Pescara al campo comunale di San Giovanni Teatino. tattica per i biancazzurri che hanno fatto a meno di Schiavi (sindrome influenzale), Sforzini (ha lavorato in maniera differenziata per un affaticamento muscolare), Cutolo (sottopostosi a ecografia, l'esame ha evidenziato un netto miglioramento del calciatore che per ora svolgerà lavoro personalizzato e da lunedì prossimo tornerà con il gruppo) e Padovan che continua terapie e differenziato: la sua condizione verrà monitorata e valutati i miglioramenti tra una settimana.
Andrea Sacchini

PESCARA. Qualcosa inizia davvero a muoversi nel mercato in uscita del Pescara, con Terlizzi orientato ad accettare la seconda offerta del Siena e Bianchi Arce ufficialmente in prestito con diritto di riscatto al Banfield, club argentino di seconda divisione.A tenere davvero banco però è sempre e soprattutto il caso Cascione. L'oramai ex capitano biancazzurro, che ha ufficialmente chiesto da settimane di essere ceduto per ragioni professionali e tecniche, davanti ad un gruppo di tifosi nell'allenamento di ieri ha in sostanza smentito se stesso, facendo intendere di essere pronto nell'eventualità a restare un giocatore del Pescara. Messaggio diretto soprattutto ai giornalisti, accusati di scrivere notizie in parte false. Un cambio di posizione che non ha certo fatto piacere ai dirigenti del Delfino, costretti a fare i conti con l'atteggiamento troppo ambiguo del centrocampista ex Reggina.Dal ritiro a San Giovanni Teatino ieri ha parlato Aniello Cutolo, uno dei volti nuovi di maggior spessore tecnico del nuovo Pescara. 

L'ex esterno del Padova è reduce da un infortunio piuttosto fastidioso che lo ha costretto a saltare parte del ritiro estivo di Rivisondoli: «purtroppo sono cose che capitano. Ora va molto meglio e presto sarò a completa disposizione del mister. Marino è una garanzia in questa categoria per risultati ed esperienza. In pochi giorni di ritiro ha già dato un'identità di squadra. Abbiamo tutte le carte in regola per disputare un ottimo campionato».

«Ho ricevuto tanti elogi da compagni e tifosi» – chiude Cutolo – «e so che molti si aspettano tanto da me. È una grande responsabilità ma sono pronto ad accettarla. C'è un progetto ambizioso e sono orgoglioso di poterne fare parte».Continua intanto la preparazione atletica del Pescara al campo comunale di San Giovanni Teatino. tattica per i biancazzurri che hanno fatto a meno di Schiavi (sindrome influenzale), Sforzini (ha lavorato in maniera differenziata per un affaticamento muscolare), Cutolo (sottopostosi a ecografia, l'esame ha evidenziato un netto miglioramento del calciatore che per ora svolgerà lavoro personalizzato e da lunedì prossimo tornerà con il gruppo) e Padovan che continua terapie e differenziato: la sua condizione verrà monitorata e valutati i miglioramenti tra una settimana.Andrea Sacchini