SPORT

Free climbing, il pescarese Danilo Marchionne alla finale di Bolzano

Salewa Rockshow 2013 alle battute finali

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4878

Free climbing, il pescarese Danilo Marchionne alla finale di Bolzano

Danilo Marchionne




BOLZANO. Il Salewa Rockshow, giunto alla quinta edizione, decreterà il 18 luglio i migliori climber tra un parterre di giovanissimi atleti provenienti da otto nazioni. La finale del circuito di arrampicata si terrà al Salewa Cube di Bolzano. In palio il titolo di “Climber of the Tour”, ma anche una settimana in una straordinaria destinazione di arrampicata e un contratto come testimonial nel team Salewa People.
Tutto è cominciato con i Rockcalling, le prove di qualifica e selezione che si sono svolte da marzo a giugno nelle palestre di arrampicata di Italia, Germania, Austria, Svizzera, Francia, Repubblica Ceca e perfino nelle lontane Cina e Corea del Sud. Durante le singole tappe del tour svoltesi nelle falesie delle più belle destinazioni di arrampicata delle singole nazioni, i vincitori dei Calling hanno avuto la possibilità di conquistare il titolo di “Climber of the Day” e quindi staccare il biglietto per la partecipazione alla finale di Bolzano.
Il patrimonio culturale e paesaggistico dell’Alto Adige con le sue Dolomiti ha ospitato la finale italiana. La tappa è iniziata proprio qui, con una visita guidata, grigliata sul terrazzo del terzo piano e allestimento delle tende per la notte fuori dal Salewa Cube. Il giorno successivo bouldering sulle Dolomiti, alla Città dei Sassi (Steinernen Stadt), su tre diverse pareti con un panorama mozzafiato. Danilo Marchionne (1987) di Pescara e Matilda Segui (2000) di Torino, hanno vinto con destrezza e ambizione, aprendosi le porte per la finale grazie alla loro abilità in parete.
Giovedì 18 luglio i vincitori di ogni tourstop nazionale si ritroveranno per la finalissima che si svolgerà, per la prima volta, presso il nuovo headquarter di Salewa, nel capoluogo altoatesino.

IN PALIO IL PARADISO DELL’ARRAMPICATA
Per diventare “Climber of the Tour” i finalisti dovranno scalare la parete di arrampicata con forza, abilità e stile davanti a un grande pubblico e alla giuria specializzata, e qui dovranno mostrare quello che sanno fare in verticale. Ad attendere il vincitore e la vincitrice un indimenticabile viaggio di una settimana in una destinazione da sogno che sarà svelata solo durante la premiazione. Accompagnati da guide alpine, i vincitori scopriranno infinite vie in falesia attraverso una sopraffina arte d’arrampicata e magari ne apriranno addirittura di nuove.