SPORT

Pescara, Beach Olimpiadi dedicate ai bambini dal 31 luglio al 3 agosto

Evento organizzato dall’associazione di Massimo Oddo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1720

Pescara, Beach Olimpiadi dedicate ai bambini dal 31 luglio al 3 agosto





PESCARA. Il network Mammaiutamamma.it, l’associazione Massimo Oddo Onlus, in collaborazione con la cooperativa sociale La Minerva hanno organizzato la prima edizione di Beach Olimpiadi dedicate ai bambini tra i 9 e i 12 anni, che si svolgeranno il 31 luglio-1-2-3 agosto 2013.

Otto stabilimenti della riviera di Pescara da Nettuno all’Orsa Maggiore, per 4 giorni si confronteranno per il titolo in diverse discipline, dalla corsa al torneo di beach volley e di calcetto. Un divertente calendario per oltre 100 giovani atleti.

«Si tratta di un’iniziativa importante», spiega Massimo Oddo, «che valorizza lo sport in quanto ludos e non business e può diventare un modo per responsabilizzare i ragazzi».
Per il presidente della Provincia Guerino Testa, «Pescara si conferma città dello sport ma anche della solidarietà. Mi auguro che questa manifestazione sia l’inizio di un vero e proprio evento che si ripeterà negli anni e che confermi il capoluogo adriatico come città che sa coniugare lo sport all’inclusione sociale».
L’assessore al Volontariato del Comune di Pescara Maria Grazie Palusci ha aggiunto che «i volontari hanno dimostrato ancora una volta di essere una risorsa perché hanno messo a disposizione della manifestazione tante ore di volontariato. Lo sport è un diritto di tutti: per questo il Comune ha acquistato due sedie per favorire l’accesso dei disabili sulla spiaggia».
Anche per l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Pescara Guido Cerolini Forlini «l’iniziativa rappresenta un effettivo sostegno alla genitorialità, un’operazione di contrasto al disagio giovanile nonché un elemento di confronto tra ragazzi normodotati e diversamente abili».
L’evento gode del patrocinio anche del Coni. «Qualsiasi cosa si fa di sportivo nella nostra città è importante – ha sottolineato Enzo Imbastaro del Coni -. Spero quindi che questa manifestazione possa avere il successo che merita».