VELA

Europei Laser in Croazia. Natalia Citarella unica abruzzese nella Lega navale italiana

La giovane sportiva di Francavilla al Mare ha soltanto 16 anni

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3003

Europei Laser in Croazia. Natalia Citarella unica abruzzese nella Lega navale italiana




SPALATO (CROAZIA). Si sta svolgendo in questi giorni a Spalato, in Croazia, lo European Laser Youth Championship nel quale Natalia Citarella, velista della sezione pescarese della Lega navale italiana e unica atleta abruzzese, rappresenterà l’Italia per la classe olimpica Laser Radial femminile.
Si tratta di un campionato europeo giovanile dedicato al Laser e organizzato dall’Ilca, International Laser Class Association che si tiene dal 24 giugno al 1° luglio. Un evento di rilevanza internazionale al quale partecipano giovani atleti provenienti da tutta l’Europa: per un totale di circa 120 veliste e 240 velisti.
La giovane sportiva, di Francavilla al Mare, ha appena 16 anni ed è al suo terzo anno sulla classe Laser, soltanto al primo sulla classe olimpica Laser Radial femminile, ciò attribuisce al traguardo ottenuto ancora più importanza. Porterà con sé i colori dell’Italia e dell’Abruzzo. 


Allo European Laser Youth Championship possono accedere soltanto i migliori velisti di ogni nazione, in Italia vengono selezionati esclusivamente quelli meritevoli di entrare nel gruppo Italian Laser Team (a cui si accede classificandosi tra i primi della propria categoria), ad oggi tra questi atleti è presente anche la Citarella.
L’allenatore della ragazza è Marco Dainese, istruttore nazionale FIV di III livello e preparatore atletico CONI, appartenente al team della Lega Navale Italiana di Pescara.
“Natalia ha lottato con altre ragazze per accedere agli Europei ed è riuscita a farcela. E’ un’atleta che negli ultimi tempi ha fatto tanti miglioramenti, riuscendo a compensare i limiti fisici che aveva precedentemente. Le auguro un’ottima performance, so che continuerà ad allenarsi con impegno e passione, come tutta la squadra”.
Con Marco Dainese ci sono Roberto Lachi, istruttore nazionale FIV di II livello e ufficiale di regata, nonché direttore sportivo della Lega Navale Italiana di Pescara, Sergio Dainese, istruttore nazionale FIV di II livello e allenatore della classe Optimist e Cristiana Di Luzio, istruttrice che collabora con entrambe le classi.
“Ringrazio tutte le persone che mi sono state dietro questo periodo: i miei genitori, il miei allenatori, la squadra, tutta la Lega Navale e le mie migliori amiche”, è così che commenta il suo traguardo Natalia Citarella, “avrei voluto che anche i miei compagni di squadra fossero con me a regatare perché è con loro che ho iniziato ed è con loro che sono migliorata, ma non è stato possibile. Affronterò questa esperienza da sola e darò il mio meglio”.


Il Laser è la deriva più diffusa al mondo, dotata di un'unica vela. Si tratta di una barca molto veloce e dinamica, ideale sia per divertimento sia per regatare. L’imbarcazione è classe olimpica maschile (con la vela più grande) e femminile (con la vela più piccola).
Ad oggi la Lega navale italiana di Pescara conta, tra agonisti e preagonisti, oltre 30 ragazzi (Optimist e Laser), di un’età compresa fra i 7 e i 18 anni. Gli atleti hanno modo di sperimentare, durante gli allenamenti, nozioni e tecniche apprese. Le attività si svolgono dal martedì al sabato pomeriggio e la domenica mattina.
Nel fine settimana ai ragazzi viene data l’opportunità di partecipare alle più importanti regate nazionali delle loro rispettive classi. Durante le trasferte sono accompagnati dagli allenatori che vigilano sulle loro prestazioni e sulla loro sicurezza.