MERCATO

Pescara e Virtus Lanciano alle prese con i nodi comproprietà

C'è tempo fino a giovedì poi si andrà alle buste

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2652

Pescara e Virtus Lanciano alle prese con i nodi comproprietà




PESCARA. Dopo l'ufficializzazione di Pasquale Marino nei giorni scorsi, per il Pescara è tempo di concentrare tutte le proprie attenzioni sul mercato in entrata ed in uscita. I primi nodi da sciogliere riguardano le comproprietà, con il Delfino coinvolto in diverse situazioni. Accordo già raggiunto con Parma e Milan per il rinnovo della comproprietà rispettivamente con Brosco e Romagnoli. Contatti avviati col Genoa per la metà di Ragusa che piace molto a Repetto mentre per Maniero appare scontata la conferma della comproprietà con la Juventus. Incerto il futuro di Caprari, per il quale si potrebbe arrivare alle buste con la Roma.
Per quanto riguarda il mercato in entrata il nome caldo è sempre quello di Aniello Cutolo. Il fantasista è in uscita dal Padova e gradirebbe particolarmente la soluzione Pescara. Sempre per quanto riguarda il centrocampo, a giorni il Ds Repetto incontrerà il pari ruolo dell'Empoli per discutere del regista Mirko Valdifiori. Situazione non facile visto che Sarri ritiene il mediano classe 1986 uno degli elementi dal quale ripartire per l'anno prossimo.
In uscita i soliti Cascione, Celik, Bjarnason e Vukusic.

VIRTUS LANCIANO. SI TENTANO LE ULTIME CARTE PER IL RISCATTO DI PICCOLO
In casa Virtus Lanciano la priorità al momento è sempre legata alla scelta del tecnico. A meno di grandi sorprese la corsa è ormai ridotta a 3 nomi: Marco Baroni, Giovanni Stroppa e Simone Inzaghi. A breve, verosimilmente entro sabato, la società ufficializzerà il nuovo allenatore.
Nonostante le trattative per il tecnico che vanno avanti adagio e senza fretta, il Ds Luca Leone sta muovendo passi avanti importanti anche per quanto riguarda il mercato in entrata. Si tenterà fino all'ultimo di riscattare la metà di Antonio Piccolo dal Livorno per una cifra vicina ai 250mila euro. Anche Paghera e Falcinelli sono sul taccuino di Leone che dovrà sbaragliare una folta concorrenza per i gioiellini rispettivamente di Atalanta e Sassuolo. Il contratto dell'attaccante in particolare, per il quale c'è la volontà concreta del riscatto da parte del club abruzzese, prevede però un controriscatto da parte del sodalizio emiliano.
Domani mattina infine alle ore 11,30 verrà presentata la campagna abbonamenti della Virtus Lanciano al Tempio del Mare di Fossacesia (Ch). Presente la presidente Valentina Maio.

Andrea Sacchini