L'Aquila Rugby. Dopo la retrocessione il presidente Marinelli lascia

Per la sua successione si fa il nome di Augusto Iovenitti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3273

L'Aquila Rugby. Dopo la retrocessione il presidente Marinelli lascia




L'AQUILA. Nella serata di mercoledì 5 giugno si è svolta la riunione del cda, allargato ai soci proprietari: all’ordine del giorno l’analisi dello stato di salute della società finalizzata alla programmazione a medio e lungo termine del sodalizio.
Dopo aver stilato un quadro generale delle risorse al momento a disposizione della Società, vista l’assenza giustificata di alcuni soci, i presenti hanno deciso di rinviare ogni decisione, in termini di budget, alla prossima riunione, prevista per mercoledì 12 giugno, quando la dirigenza de L'Aquila Rugby sarà in condizione di programmare le prossime mosse societarie. Inoltre, in tale sede, in considerazione dell’impegno che i Soci saranno disponibili a prestare, si potrà iniziare a pianificare la parte tecnica, con la fissazione degli obiettivi da raggiungere nella prossima stagione.
In chiusura di riunione il presidente Romano Marinelli, ritenendo esaurito il suo mandato, ha rassegnato le proprie dimissioni, manifestando però la volontà di rimanere a disposizione della società, nel ruolo di consigliere: “Come tutti ben sanno, già da qualche tempo avevo manifestato la mia intenzione di abbandonare la carica di presidente e sono rimasto fino al termine di questa stagione per onorare gli impegni presi con il consiglio, i soci e, naturalmente, con la squadra. Ora, ritengo esaurito il mio mandato, ma non voglio abbandonare il club, quindi continuerò a dare il mio sostegno, economico e morale, restando nel cda” – ha dichiarato il presidente uscente.
Il consiglio, a maggioranza dei presenti, ha indicato come possibile successore alla presidenza del club aquilano il consigliere Augusto Iovenitti (la ratifica avverrà nella riunione del 12 giugno) che ha commentato così: “sarei onorato di assumere la presidenza de L’Aquila Rugby, pur essendo consapevole che si tratterà di una sfida molto dura, ma sono pronto ad affrontarla con convinzione e passione, auspicando il sostegno della città, degli appassionati e degli ex giocatori che vorranno schierarsi al nostro fianco”.