CALCIO

Delfino Pescara. Per la panchina la volata è a 4 con Marino e Torrente favoriti

Zdenek Zeman col passare dei giorni è sempre più lontano

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1748

Daniele Sebastiani

Daniele Sebastiani




PESCARA. Continui rinvii in casa Pescara sulla questione allenatore. Tutto ovviamente ruota intorno alla decisione di Zdenek Zeman, col passare dei giorni sempre più lontano dalla panchina del Delfino. Il patron Daniele Sebastiani non ha ancora perso tutte le speranze, ma è chiaro che il Pescara non può più aspettare il boemo a lungo. Il Ds Giorgio Repetto negli ultimi giorni ha avuto interessanti colloqui con Marino, Torrente, Giampaolo e Marcolin. La corsa è ormai ridotta a questi 4 nomi. Marino e Torrente hanno già mostrato tutto il loro entusiasmo durante le chiacchierate proficue con Repetto. Marcolin è il terzo nome sulla lista mentre Giampaolo, che gode del favore presidenziale, difficilmente accetterebbe l'offerta del Delfino dopo il “no” di pochissimi mesi fa.
Anche la tempistica sembra definita, con il Pescara che avrà il nuovo allenatore entro fine settimana o inizio della prossima al massimo. Il Ds Giorgio Repetto avrà a disposizione una settimana circa per stilare una relazione completa ed accurata da sottoporre all'attenzione del patron Sebastiani. Solo allora verrà annunciato il nome del nuovo allenatore che con ogni probabilità non sarà Zdenek Zeman.
Per questo riguarda il mercato, è sempre più asta selvaggia per Quintero. In Italia, Genoa ed Udinese spingono per rilevare almeno metà del cartellino del talento colombiano. Valore di mercato circa 4 milioni di euro. All'estero il Porto sembra in vantaggio sulle altre contendenti e sarebbe disposto a rilevare tutto Quintero per una cifra vicina agli 8 milioni di euro. Tutto fermo invece per quanto riguarda le altre trattative in uscita, con Pelizzoli sempre in predicato di trasferirsi in una squadra di Serie A anche per fare solo il secondo portiere.
Andrea Sacchini