CALCIO

Virtus Lanciano. Il dopo-Gautieri non sarà Di Biagio: rifiutata la panchina

Tanti i nomi. Entro questa settimana il nuovo tecnico

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1815

Virtus Lanciano. Il dopo-Gautieri non sarà Di Biagio: rifiutata la panchina




LANCIANO. L'addio improvviso ma non inaspettato di Carmine Gautieri ha lasciato scoperta per il momento la panchina della Virtus Lanciano. Il Ds Luca Leone da diversi giorni ha intensificato i colloqui con molti dei papabili alla successione del mister campano, vicinissimo alla panchina di Lecce o Chievo Verona. Ieri prima doccia fredda per il club frentano che ha incassato il no secco di Luigi Di Biagio, da giorni candidato numero uno alla panchina degli abruzzesi. Di Biagio, attuale allenatore dell'Under 20, avrebbe gentilmente declinato l'offerta dei Maio preferendo restare sulla panchina della Nazionale. Questo non per il progetto poco appetibile offerto dal sodalizio frentano ma per la concreta possibilità che Devis Mangia lasci la guida dell'Under 21 al termine dell'imminente Europeo di giugno in Israele. Di Biagio, tra l'altro insieme a Gautieri, è uno dei favoriti per il dopo Mangia.
Scartato dunque Di Biagio, ora Leone sfoglia la margherita in attesa del contatto e del nome giusto. Suo taccuino anche Somma e Stroppa, nonostante le smentite di rito provenienti dalla stanza dei bottoni lancianese. Entro questa settimana ad ogni modo potrebbe esserci l'ufficializzazione del nuovo allenatore.
Al di là del nome del nuovo tecnico si tenterà di riscattare almeno la metà, o anche il prestito per un altro anno, di Piccolo, Paghera e Falcinelli su tutti. Resteranno tra gli altri Aquilanti, Vastola, Volpe, Plasmati, Turchi e Di Cecco. Ruolo in società infine per D'Aversa, sempre più convinto del suo addio al calcio giocato.
Andrea Sacchini