CALCIO

Virtus Lanciano. Gautieri sempre più lontano: spunta anche il Chievo

Sul fronte mercato si cercherà di riscattare Piccolo e Paghera

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2269

Carmine Gautieri

Carmine Gautieri




LANCIANO. Le strade della Virtus Lanciano e di Carmine Gautieri potrebbero presto dividersi. Il tecnico della promozione e della salvezza in Serie B gode della grande stima di diversi club prestigiosi e difficilmente resterà in terra frentana per un'altra stagione. Dopo l'interesse concreto del Lecce, che deve ancora guadagnarsi però la promozione in Serie B tramite i play-off, nelle ultime ore pare che anche il Chievo Verona abbia chiesto informazioni su Gautieri. I clivensi, che a fine stagione probabilmente perderanno Eugenio Corini, sono rimasti favorevolmente impressionati dalle qualità dell'ex centrocampista di Piacenza e Pescara soprattutto per quanto riguarda la gestione dello spogliatoio e la capacità di coniugare abilmente le 2 anime del gruppo: gioventù ed esperienza.
Nonostante il gaucho sia sotto contratto col club rossonero fino a giugno 2014, è possibile che nei prossimi giorni possa chiedere la rescissione del contratto. Il Ds Leone e la proprietà Maio, che farebbero carte false pur di trattenere il tecnico, certamente non hanno alcuna intenzione di mettere i bastoni tra le ruote all'allenatore che verrà ricordato probabilmente come il più vincente nella storia del Lanciano.
Una volta ufficializzato l'addio di Carmine Gautieri, il sodalizio frentano si guarderà intorno alla ricerca del successore. Christian Bucchi, che vedrebbe di buon occhio una panchina in Serie B, dovrà prima valutare l'offerta del Pescara che ha tutte le intenzioni di confermarlo nei quadri tecnici magari come allenatore della Primavera.
Sul fronte mercato tutto ruota intorno ai prestiti. Come dichiarato negli ultimi giorni da Leone, il Lanciano cercherà di riscattare qualcuno dei giocatori attualmente in prestito secco. Su tutti Piccolo, Paghera e Falcone. Leali tornerà alla Juventus dopo il prestito mentre resteranno tutti o quasi i senatori: Vastola, Aquilanti, Amenta, Di Cecco, Plasmati, Turchi e Volpe.
Andrea Sacchini