Rugby. L'Avezzano perde 48-10 a Torino e saluta con onore la Serie A

Tutti i punti dell'Avezzano realizzati da Thomsen

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2728

Rugby. L'Avezzano perde 48-10 a Torino e saluta con onore la Serie A




TORINO. In casa Torino a calciare non è Lucas D’Angelo, ma Gianmarco Baire, che al 3′ fallisce di poco la sua prima punizione del match. Al 5′ Thomsen è preciso dalla piazzola e gli ospiti passano in vantaggio (0-3). Solo due minuti dopo, però, Baire impatta (3-3). Al 16′ D’Angelo triangola con Montaldo e imbecca Musso, fermato fallosamente. Si riparte da una mischia, che spinge forsennatamente e manda in meta Leo. Baire trasforma per il 10-7. Al 22′ un errore in attacco costa caro ai biancoblù. Thomsen intercetta la palla e parte in contropiede. C’è un’autostrada davanti a lui e anche il tentativo di tuffo disperato di Heymans in chiusura non va a buon fine. Meta per il sudafricano, che poi trasforma per il nuovo pareggio (10-10).
D’Angelo e Montaldo duettano bene al 26′. Il pilone, seppur placcato, ritrova il compagno, che finalizza. L’addizionale di Baire va a segno (17-10). Montaldo al 36′ commette fallo su un avversario a terra e viene ammonito. Garbet entra al posto di Sebastiano Lo Greco e lo rileva temporaneamente in prima linea. Allo scadere la mischia cussina pressa ai 5 metri e l’ovale esce per Leo, che confeziona la sua doppietta. La trasformazione di Baire manda tutti al riposo sul 24-10. Nel secondo tempo il forcing dei padroni di casa continua e al 12′ Sebastiano Lo Greco guadagna metri e serve Tinebra. Subentra Musso ed è meta (29-10). Al 19′ un’iniziativa di Forte e Civita viene stoppata, ma l’entrata di Montaldo è fatale per gli abruzzesi (34-10). L’Avezzano cerca di ridurre il gap e al 27′ ci va vicino, ma Taccone commette “in avanti” all’ultimo momento. Carlalberto Lo Greco appena trascorsa la mezz’ora non fa quasi in tempo a sostituire Musso, che già si rende protagonista di una fulminea incursione, fatale per i ragazzi di Carlo Pratichetti e prontamente trasformata da Baire (41-10). Il finale è ancora tutto cussino e a colpire è una mischia ai 5 metri, che avanza e propizia l’ultima meta di capitan Merlino. Il calcio in mezzo ai pali di Baire fissa il punteggio conclusivo, con il CUS Torino che riconquista il bonus offensivo che mancava dal 21 ottobre e termina al settimo posto.
Ultima piazza e retrocessione in Serie B per l'Avezzano al termine di una stagione molto sfortunata sotto tutti i punti di vista.

TABELLINO
CUS TORINO: Baire, Civita (20′ st Oddone), Heymans, D’Angelo, Tinebra (31′ st Valenti), Forte, Musso (31′ st Carlalberto Lo Greco), Leo (24 st Calluso), Alparone, Merlino, Malvagna, Sebastiano Lo Greco (15′ st Narcisi), Nicita, Lo Faro (15′ st Martina), Montaldo Lo Greco (26′ st Garbet). A disposizione: Modonutto. All.: Regan Sue
AUTOSONIA AVEZZANO: Roberto Lanciotti, Bernetti, Thomsen, Simone Lanciotti, Taccone, Guardiano, Giuseppe Volpe, Farina, Babbo (15′ st Mancinelli), Costantini, Mercurio, Santangelo (20′ st Francesco Volpe), Crucitti, 13′ pt Ranalletta, 7′ st Sabatini), Bonomo, Venditti. A disposizione: Cinque e Pulsoni. All.: Carlo Pratichetti
ARBITRO: Barbara Guastini (Prato). Assistenti: Moreno Borsetto (Castellanza) e Luigi Sorrentino (Milano).
MARCATORI: primo tempo: 5′ c.p. Thomsen (0-2); 8′ c.p. Baire (3-3); 16′ meta Leo, trasf. Baire (10-3); 22′ meta Thomsen, trasf. Thomsen (10-10); 26′ meta D’Angelo, trasf. Baire (17-10); 42′ meta Leo, trasf. Baire (24-10). Secondo tempo: 12′ meta Musso (29-10); 19′ meta Montaldo Lo Greco (34-10); 32′ meta Carlalberto Lo Greco, trasf. Baire (41-10); 39′ meta Merlino, trasf. Baire (48-10).
AMMONIZIONI: primo tempo: 36′ Montaldo Lo Greco.
MAN OF THE MATCH: Gianmarco Baire (CUS Torino).