Basket. Il Roseto cede 80-54 a Bisceglie e subisce il punto del pari ai play-off

Decisiva gara 3 di domenica in casa degli Sharks

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1799

Basket. Il Roseto cede 80-54 a Bisceglie e subisce il punto del pari ai play-off





BISCEGLIE. Non riesce agli Sharks di chiudere definitivamente la serie in due partite a Bisceglie, perdendo nella città pugliese per 80-54, dopo un’opaca gara, e quindi si andrà alla “bella” domenica al PalaMaggetti alle ore 19:00. Dopo la vittoria di 4 giorni fa, la Mec-Energy sfodera una prova incolore, sia in attacco ( pochi i 54 punti segnati ) che in difesa, e và in tilt sotto i colpi roboanti del trio Contento ( MVP a fine match )- Torresi – Caceres, nonostante i tre uomini in doppia cifra, ma con Marcante ai box per l’infortunio alla mano sinistra rimediato domenica, e Nico Stanic al rientro, ma non al 100%. Ad inizio gara Roseto si schiera con D’Arrigo play, Petrucci e Amoroso esterni, Leo e Di Giuliomaria sotto le plance, risponde coach Fabbri con il suo solito starting-five, Contento – Maggiotto – Torresi – Caceres e capitan Storchi; il primo sussulto è proprio di Di Giuliomaria, ma Caceres e Contento ribaltano prontamente il risultato: al 5° si è sul 11-11, con Petrucci in evidenza, ma Bisceglie è lì e finisce addirittura avanti la prima frazione, 20-18. Nel secondo periodo coach Melillo tenta la carta Marini, insieme a Caruso, ma è fuoco di paglia: infatti, al 15° la squadra scappa per la prima volta, sul punteggio di 34-24, raggiungendo il massimo vantaggio fino a quel momento, gli Sharks non ci stanno e con due triple di Stanic provano a rientrare, finendo sotto 12, 44-32, all’intervallo. Sugli scudi per Bisceglie decisamente Contento e Caceres.
Al rientro dagli spogliatoi ci si aspetta una Roseto più arrembante e decisa: Di Giuliomaria, con Petrucci riporta sotto di 5 lunghezze i biancazzurri ( 46-41 ), ma questo momento comincia lo show di Torresi, che con due bombe siderali, ri-allunga il divario tra le due compagini di 18 punti, 59-41, con un break devastante di 13-0, chiudendo la terza frazione sul 61-42. A dieci minuti dal termine, sotto di 19 punti, si fa molto dura per la Mec-Energy, che soccombono ancora sotto i colpi di un maestoso Contento, rimasto in panca negli ultimi 8 minuti di gioco: Melillo le tenta tutte, ma è inutile, con la gara che si spegne sul 80-54 Bisceglie, e i giocatori applauditi dal pubblico locale. I locali a fine partita numeri alla mano , hanno tirato con il 59% dal campo, 5 in doppia cifra ed un Contento in versione “monstre”. Domenica gara 3 al PalaMaggetti di Roseto alle ore 19:00, e servirà un’altra gara agli Sharks per staccare il pass per le semifinali promozione

AMBROSIA BISCEGLIE – MEC ENERGY ROSETO 80-54 ( 20-18, 24-14, 17-10, 19-12)
BISCEGLIE: Storchi 10 , Torresi Lelli 13 , Chiriatti 5 , Abassi 4 , Rianna , Contento 22 , Caceres 14 , Maggiotto 12 , Cena , De Leo. All. Fabbri
ROSETO: Di Giuliomaria 10 , Papa , Stanic 6 , Caruso 2 , Marini , D’Arrigo 11 , Leo 4 , Amoroso 9 , Petrucci 12 , De Dominicis n.e. All. Melillo
ARBITRI: Aprea Marcello, Salustri Valerio
USCITI PER 5 FALLI: Storchi e Chiriatti ( Bisceglie )
NOTE: Bisceglie: tiri da due 23/36, tiri da tre 10/20, tiri liberi 4/6, rimbalzi 35 ( 5 off. ), assist 2; Roseto: tiri da due 18/37, tiri da tre 5/23, tiri liberi 3/11, rimbalzi 30 ( 9 off. ), assist 8.