Pallanuoto Pescara. L'Original Marines pareggia a Cagliari. Ko la Bustino

Per l'Original Marines la salvezza è ad un passo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1517

Pallanuoto Pescara. L'Original Marines pareggia a Cagliari. Ko la Bustino




CAGLIARI. Un risultato di parità che equivale a una virtuale salvezza anticipata. Certo, c’è ancora da giocare nella serie B maschile di pallanuoto, ma è senza dubbio vero che il punticino guadagnato in Sardegna a casa della Cagliaritana è davvero molto importante.
Un 4-4 con pochi gol ma tantissime emozioni, tra l’altro al cospetto di una squadra molto in forma.
Anche l’andamento della partita è stato avvincente: 1-0, 0-1, 2-0, 1-3.
Quindi l’Original Marines Pescara è stata brava a ribaltare le sorti nell’ultimo periodo di gioco, subendo il pareggio a 30” dalla conclusione.
Da segnalare le uscite nel terzo tempo del bomber D’Aloisio (stavolta a secco) e dell’infortunato Di Ferdinando. In gol sono andati De Ioris, Provenzano, Dei Rocini e Enrico Gobbi
Forse i pescaresi avrebbero anche potuto vincere, ma nessuno ha voglia di recriminare. Coach Maurizio Gobbi: “Tutto sommato il responso dell’acqua è giusto, sono molto soddisfatto perché adesso forse possiamo cominciare a giocare per toglierci qualche soddisfazione. Ci proveremo già sabato prossimo in casa con la Tirrena”.
Ko invece l'altra pescarese, la Bustino, che ha ceduto alla lunga 10-6 nella piscina del Rari Nantes. I primi ad andare in gol sono stati i pontini quando ancora le lancette del cronometro non hanno compiuto un intero giro: a bersaglio Sacco, seguito al 2' da Campana in superiorità numerica. E' subito 2-0. Sembra una passeggiata ma una certa dose di sfortuna, qualche errore di troppo al tiro, legni colpiti danno da pensare. Cosa che invece non fa il Bustino che dapprima dimezza lo svantaggio alla fine del primo tempo, poi impatta all'inizio della seconda frazione di gioco. La RN Latina si scuote, la superiorità in acqua è netta ed arrivano due reti consecutive della Rari: Campana con l'uomo in più e su splendido assist di capitan Grossi è Mirarchi ad insaccare, sempre in superiorità. Dopo la rete di Casini è Pellegrini ad andare a bersaglio. Brutto, invece, il terzo tempo. I padroni di casa sbagliano troppo ma rimangono i due gol di vantaggio. Negli ultimi 8 minuti i ragazzi di Vuckovic aumentano il ritmo per il Pescara è notte fonda. Gli attacchi da posizione 4-5 sono micidiali e 4 volte il portiere Di Meco deve raccogliere il pallone in fondo alla rete.
DONNE. Prima giornata di ritorno in B donne, bagnata da un roboante successo della Original Marines a Napoli contro l’Azzurra 99 per 14-3. Parziali: 0-4, 0-4, 3-2, 0-4. Il tabellino delle marcatrici: 5 Invernizi, 4 Silvia Mattioni, 2 Di Berardino e De Vincentiis e 1 Ranalli. Tra due settimane in casa col Potenza – vincendo – arriverebbe con largo anticipo l’ingresso aritmetico nei play-off, una bella occasione da festeggiare con il numeroso pubblico amico.