Basket. La Penta Teramo perde la prima gara play-off 70-65 Pescara

Mercoledì a Teramo gara 2 dei quarti di finale

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1112

Basket. La Penta Teramo perde la prima gara play-off 70-65 Pescara




PESCARA. Il primo round dei quarti di finale se lo aggiudica il Pescara Basket che ha ripreso per i capelli, nell’ultimo minuto e mezzo, una partita che stava per scapare via. Il 70-65 finale penalizza forse oltre misura i ragazzi di coach Stirpe, quasi perfetti per 39’ ma forse arrivati un po’ stanchi nei momenti decisivi. Il Pescara Basket con questa vittoria si conferma bestia nera dei biancorossi, visto le tre vittorie in altrettante partite disputate in questa stagione.
Il Penta Teramo, con tutti gli effettivi a disposizione, fin dal primo possesso ha messo le mani sulla gara grazie anche all’ottima vena di Renato Piccinini che con la sua mobilità creava non pochi problemi ai lunghi ospiti. I biancorossi, che potevano contare anche sul “solito” Lulli e su un Assogna in buona forma, hanno chiuso i primi due quarti in vantaggio (17-22 al 10’ e 36-42 al 20’), sopperendo a qualche errore di troppo in fase offensiva con una difesa a tratti impenetrabile che limitava fortemente D’Alessandro e Febo, i due pericoli pubblici numero uno.
Nella seconda metà gara però iniziava ad affiorare un po’ di stanchezza e le percentuali al tiro dei biancorossi ne risentivano, non trovando più la via del canestro con continuità. Il Pescara con un parziale da 18-12 impattava a fine terzo quarto (54-54) rendendo quindi la gara ancora più incerta. Nell’ultimo periodo subito una tripla di Assogna portava il Penta Teramo sul +3 (54-57). I biancorossi si mantenevano in vantaggio fino ad un minuto e mezzo dalla fine quando sul 61-65 non veniva fischiato un fallo su Assogna lanciato in contropiede. Il Pescara ad un passo dal baratro si rialzava, impattando sul 65-65 e passando avanti con una tripla di D’Alessandro (68-65) a 30” dalla fine. Il Penta Teramo raggiunto e superato sul filo del traguardo non ne aveva più ed il Pescara con due tiri liberi arrotondava il vantaggio fino al 70-65 che chiudeva la gara.
Raffaele Sannicandro, presidente del Penta Teramo, ha commentato: “Abbiamo giocato una gran partita. Per 39’ siamo stati avanti nel punteggio, poi solo una gran giocata di D’Alessandro e due non fischi degli arbitri ci hanno negato una vittoria che sarebbe stata meritata. Non voglio parlare dell’arbitraggio ma voglio concentrarmi sulla mia squadra. Adesso abbiamo due giorni di tempo per preparare gara 2 e vogliamo farlo al meglio perché vogliamo giocarci le nostre chance in gara 3 e dimostrare il nostro valore. Speriamo di recuperare Piccinini, uscito per infortunio a pochi secondi dal termine, perché a Pescara senza lunghi sarebbe veramente dura”.
Prossima partita per il Penta Teramo, mercoledì prossimo in casa per gara 2 dei quarti di finale dei Play-off.

PESCARA BASKET – PENTA BASKET TERAMO 70-65 (parz 17:22, 36:42, 54:54)
PESCARA BASKET: D’Alessandro 15, Cantatore 8, Febo 16, De Luca 7, Fulgenzi 2, Stilla 22, Marchionni , Servadio NE, Venturoli NE, Prognoli NE. All. Bartoccini
PENTA BASKET TERAMO: Casasola 7, Cufari 4, Maggioni 5, Diop NE, Lulli 11, Piccinini 18, Assogna 10, Piersanti 3, Pappacena 8, Stucchi NE, Sacchini NE, Del Zoppo 2. All. Stirpe