CALCIO

Serie B. Mille rimpianti e la Virtus Lanciano fa solo 1-1 al Biondi col Crotone

Gol di Vastola poi sul finire della gara rigore sbagliato da Volpe

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1632

Serie B. Mille rimpianti e la Virtus Lanciano fa solo 1-1 al Biondi col Crotone




LANCIANO. Tra mille rimpianti la Virtus Lanciano impatta al Biondi 1-1 col Crotone e getta alle ortiche la ghiotta chance di ipotecare la salvezza. I gol tutti nel primo tempo. Vantaggio dei calabresi all'ottavo con Abruzzese e pareggio al minuto 39 di Vastola.
Frentani però che hanno parecchio da recriminare per il calcio di rigore fallito da Volpe a 10 minuti dal 90esimo e dalla chance clamorosa di Fofana in pieno recupero. Gol probabilmente che avrebbero definitivamente chiuso il discorso salvezza.
Nei primi 45 di gioco meglio il Crotone per qualità della manovra e gioco. Dopo l'iniziale smarrimento per il vantaggio degli ospiti, la Virtus Lanciano col passare dei minuti ha guadagnato campo prendendo in mano il pallino del gioco e trovando un meritato pareggiato.
Nella ripresa più propositivi i frentani che però non hanno trovato la forza e la determinazione di sferrare la zampata vincente.
Il pareggio naturalmente lascia un po' di amaro in bocca per il difficile calendario del Lanciano nelle ultime 3 giornate, ma muove comunque la classifica considerate le ottime notizie giunte dagli altri campi. Reggina ed Ascoli infatti hanno perso in casa e distano dagli abruzzesi rispettivamente 5 e 3 punti. I calabresi tra l'altro sono in svantaggio negli scontri diretti in caso di arrivo in classifica a pari punti.

PRIMO TEMPO
Nel Lanciano c'è la sorpresa Falcone dal primo minuto, che in attacco ha vinto la concorrenza di Plasmati al fianco di Falcinelli e Piccolo. Per il resto nessuna novità con la formazione tipo composta da Leali tra i pali; Mammarella, Aquilanti, Almici ed Amenta in difesa; Volpe, Vastola e D'Aversa a centrocampo. Panchina tra gli altri per Di Cecco, Fofana e Plasmati.
Nel Crotone più di una sorpresa rispetto l'undici previsto alla vigilia. Mazzotta e Matute hanno vinto i rispettivi ballottaggi con Migliore e De Giorgio. In attacco spazio al tridente formato da Gabionetta, Ciano e Maiello. Arbitra Pinzani della sezione di Empoli con discreta presenza sugli spalti del Biondi.
Fasi di studio iniziali ma all'ottavo è il Crotone a passare in vantaggio al primo vero affondo della gara. Sugli sviluppi di un corner battuto da Ciano, stacco di testa vincente di Abruzzese che fa secco Leali. La reazione della Virtus è tutt'altro che veemente ed il Crotone non ha nessuna difficoltà nell'amministrare il vantaggio. Al quarto d'ora ancora calabresi pericolosi nuovamente su corner: colpo di testa di poco impreciso di Ligi. Al 18esimo Mazzotta da buona posizione spara tra le braccia di Leali.
Col passare dei minuti cresce il Lanciano. Al 20esimo con Falcone, che dal limite non inquadra di poco lo specchio della porta. Al 25esimo clamorosa chance per Amenta, che su corner da 2 passi conclude malamente alto. Al 37esimo Vastola di testa nel cuore dell'area di rigore non centra il sette dopo una buona intuizione di D'Aversa.
Il numero 17 della Virtus però si fa perdonare 2 minuti dopo siglando il pari di testa su splendido assist su calcio da fermo di Volpe. Nulla da segnalare nei restanti 5 di gioco con entrambe le squadre soddisfatte del parziale di 1-1 al riposo.

SECONDO TEMPO
Anche nella ripresa partono meglio gli ospiti. Al secondo botta terrificante di Del Prete da fuori area e grandissima respinta di Leali. Al quinto Vastola da buona posizione calcia fuori di poco. 2 minuti dopo altra buona chance per la Virtus con Falcone, che in piena area non finalizza un cross interessante di Vastola.
Al 12esimo azione fotocopia del primo gol del Crotone, ma questa volta Abruzzese colpisce malamente il pallone su corner battuto dal solito Ciano. 2 minuti dopo da posizione privilegiata destro ad incrociare di Eramo che impegna severamente Leali.
Al 20esimo conclusione velleitaria di D'Aversa dalla distanza facilmente controllata da Concetti.
Al 23esimo buona iniziativa di Gabionetta che dal limite elude la marcatura di un avversario ma conclude debolmente tra le braccia di Leali.
Al 34esimo l'episodio che avrebbe potuto cambiare la storia del match. Fallo di mani clamoroso in area di Del Prete e rigore per la Virtus. Dal dischetto Volpe colpisce il palo e sulla ribattuta a porta praticamente sguarnita Plasmati in precario equilibrio calcia alle stelle.
Fallita la solare chance per il 2-1, Plasmati va ancora vicino alla marcatura al 38esimo con un colpo di testa di poco impreciso sugli sviluppi di un corner.
Al 41esimo la grande occasione è per Eramo che dal limite esalta i riflessi di Leali.
In pieno recupero ancora una chance per il Lanciano per vincere la partita con con Fofana, che a tu per tu con Concetti spara malamente addosso al portiere.
Con questo pareggio la Virtus è salita a quota 45 in classifica, rispettivamente a 3 e 5 punti di vantaggio da Reggina ed Ascoli.
Sabato prossimo altra delicatissima sfida, in trasferta, sul campo di uno Spezia alla ricerca degli ultimi punti per raggiungere la salvezza matematica.

TABELLINO
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali; Mammarella, Amenta, Almici, Aquilanti; Vastola (42'st Di Cecco), Volpe, D'Aversa; Piccolo, Falcinelli (24'st Plasmati), Falcone (11'st Fofana). A disposizione: Amabile, Rosania, Paghera, Minotti. Allenatore: Gautieri.
CROTONE (4-3-3): Concetti; Del Prete, Abruzzese, Ligi, Mazzotta; Matute, Crisetig, Eramo; Gabionetta (40'st Pettinari), Ciano (27'st De Giorgio), Maiello. A disposizione: Caglioni, Migliore, Vinetot, Calil, Torromino. Allenatore: Drago.
ARBITRO: Pinzani della sezione di Empoli.

Andrea Sacchini