Lega Pro. È bagarre per il terzo posto: coinvolte L'Aquila e Chieti

I 2 tecnici sono fiduciosi: «arriviamo il più in alto possibile»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

853

chieti teramo calcio






L'AQUILA. È sempre più bagarre in Lega Pro Seconda Divisione Girone B per la volata al terzo posto. Mancano sole 3 giornate alla fine della stagione regolare ma le squadre in lizza per il piazzamento più prezioso in ottica play-off sono ben 3. In ordine di classifica Aprilia, L'Aquila e Chieti, racchiuse in appena 3 punti. La favorita a questo punto della stagione sembra essere l'Aprilia che, oltre ad avere un calendario sulla carta più facile, sembra aver trovato la giusta serenità dopo una buona striscia di risultati utili consecutivi. Il Chieti viene da una serie utile di 10 partite ed avrà il piccolo vantaggio di giocare in casa 2 degli ultimi 3 turni del torneo. Tra le mura amiche i neroverdi hanno avuto fin'ora un ruolino di marcia nettamente migliore rispetto le altre 2 pretendenti al terzo posto: 32 punti conquistati contro i 22 e 28 racimolati rispettivamente da L'Aquila ed Aprilia.
L'Aquila invece, nonostante il quarto posto ad una sola lunghezza dall'Aprilia ed una rosa sulla carta inferiore soltanto alla Salernitana, sembra la meno favorita nonostante le ultime 2 vittorie consecutive contro Aversa Normanna e Gavorrano. 6 punti conquistati con grande fatica che al di là del risultato hanno evidenziato le chiare difficoltà degli aquilani di creare gioco.

L'AQUILA VA A TERAMO A CACCIA DEL TERZO SUCCESSO DI FILA
Per L'Aquila domenica turno difficilissimo sul campo di un Teramo in piena crisi societaria e di risultati ma che in organico ha giocatori molto validi per la categoria. Il tecnico Pagliari in settimana ha analizzato il successo ottenuto con fatica col Gavorrano: «non abbiamo fatto una grande partita ma era difficile esprimersi al meglio su di un campo così disastrato come quello del Fattori. Abbiamo però gestito male l'ultimo quarto d'ora dell'incontro, dove i nostri avversari in inferiorità numerica hanno rischiato di pareggiare all'ultimo minuto».
«Ora guardiamo al derby col Teramo» – chiude Pagliari – «cerchiamo di conquistare più punti possibili in queste ultime 3 giornate di campionato». Nessuno squalificato per L'Aquila e Teramo.

IL CHIETI IN CASA RICEVE LA VISITA DEL FOLIGNO
La rincorsa al terzo posto per il Chieti passerà inevitabilmente per il match di domenica all'Angelini contro il Foligno, compagine in piena lotta per evitare i play-out.
Mister Matricciani, che siederà in panchina anche domenica stante la squalifica per un'altra giornata di De Patre, è rimasto soddisfatto del punto ottenuto nella tana del Borgo a Buggiano: «il Chieti è partito bene poi è venuto fuori il Borgo a Buggiano dopo il pareggio e la superiorità numerica per l'espulsione di Di Filippo al quarto d'ora della ripresa. Ci siamo dovuti accontentare di un punto che comunque è ottimo per la nostra classifica».
«Abbiamo allungato la nostra striscia di risultati utili» – chiude Matricciani – «ora pensiamo ad arrivare più in alto possibile nella griglia play-off, anche perché ormai il Pontedera in classifica è irraggiungibile. Concentriamoci su questo finale di stagione che sarà molto difficile ed equilibrato».
Il giudice sportivo ha squalificato per un turno il teatino Di Filippo. Nessuno squalificato tra le fila del Foligno.
L'Aprilia invece giocherà in casa del Gavorrano che cerca punti preziosi per evitare il terzultimo posto che significherebbe retrocessione diretta in Serie D.

Andrea Sacchini