Pallamano. Il CSA Città Sant'Angelo rischia di sparire

Il presidente Remigio a caccia di nuove risorse

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2315

Pallamano. Il CSA Città Sant'Angelo rischia di sparire




CITTÀ SANT'ANGELO. Una istituzione dello sport abruzzese rischia di sparire. Si tratta della Pallamano Città Sant’Angelo, che ha scritto pagine importanti di storia dell’handball, che dal 1978 è considerata punto di riferimento per il comune abruzzese, e che si trova oggi a dover affrontare un’improvvisa diaspora di sponsor. Ora come ora, le basi per proseguire l’attività in serie A1 maschile Prima Divisione Nazionale non ci sono. Il 30 giugno è il termine ultimo per reperire nuove risorse, altrimenti del Città Sant’Angelo resterà soltanto il settore giovanile, e il rammarico di aver perso un sodalizio sano e promettente.
Oltre alla prima squadra, infatti, l’intero vivaio è stato costruito con un senso di forte appartenenza al territorio abruzzese e angolano in particolare. Unica squadra insieme al Putignano a non avere stranieri in rosa, la Pallamano Città Sant’Angelo si è sempre distinta come esempio lungimirante di gestione sportiva, capace di integrare i risultati sul campo e un bilancio in regola, dando la possibilità ai giovani del luogo di coltivare questa disciplina come alternativa sana alla vita di strada.
In questi giorni il presidente Enio Remigio sta tentando in tutti i modi di accendere la luce sul problema, affinché la storia del Città Sant’Angelo possa continuare. Tra le iniziative, anche una lettera al sindaco del comune Gabriele Florindi.
La speranza è quella che nelle prossime settimane si possa giungere ad una chiusura positiva della questione, per non privare la cittadina angolana di un patrimonio sportivo di grande valore.

PLAY-OFF SCUDETTO: GARA 3 TRA FASANO E CARPI
Si chiudono al secondo incontro, tre dei quarti di finale che caratterizzano il tabellone della Serie A Maschile – 1^ Divisione Nazionale. Un confronto, invece, sarà deciso a Gara 3: è quello tra Junior Fasano e Carpi, dopo che la formazione emiliana ha riequilibrato il bilancio delle vittorie, imponendosi oggi di misura contro la formazione pugliese.
Già definita una semifinale: è quella tra Pressano – che ha vinto 31 a 24 contro il Conversano nell’anticipo televisivo - e Ambra. La formazione toscana espugna il campo della Semat Fondi, dove partiva con il vantaggio del successo ottenuto in Gara 1 davanti al proprio pubblico (40-27). A distanza di una settimana il match è equilibrato, ma la formazione di Morlacco esce nuovamente vincente: 12-15 è il parziale sul finire del primo tempo. Nella ripresa Fondi prova a rovesciare l’andamento della partita, ma è ancora la compagine ospite a tenere il risultato dalla propria parte. Finale: 29-34 e Ambra che raggiunge la prima semifinale Scudetto della sua storia.
L’unica Gara 3 è quindi Junior Fasano – Terraquilia Carpi, per effetto del 19-18 in favore della formazione allenata da Davide Serafini, maturato oggi in Gara 2. Si ripartiva dal 28-26 con cui Fasano s’era imposto nel week-end scorso alla Palestra Zizzi. Gara altrettanto equilibrata e con poche reti in casa di Radojevic e compagni. Prima frazione di gioco che termina 9-9. Poi la Terraquilia Carpi piazza l’allungo decisivo e raggiunge il 16-11. La squadra di Ancona, trascinata dai gol di Beharevic, accorcia fino al -3 a 5′ dalla fine. Incerto il finale, ma alla Carpi vince 19-18. Alla sua prima esperienza nella massima serie, il team di Serafini ottiene così la possibilità di giocarsi l’accesso alla semifinale in Gara 3.


La vincente tra Fasano e Carpi affronterà, in semifinale, i campioni d’Italia in carica del Loacker Bozen. La squadra altoatesina ha chiuso la serie al Pala Santoru, campo del Sassari, imponendosi col punteggio di 28-36. Dopo il successo in Gara 1, dunque, la formazione allenata da Fusina prende il largo nella prima parte dell’incontro (p.t. 10-20) e nella ripresa porta a casa il risultato, procedendo il proprio cammino nella Serie A Maschile – 1^ Divisione Nazionale.
In virtù dei risultati maturati in Gara 2, mercoledì è in programma su RAI Sport 2, dalle 20:30, la Gara 3 dei quarti di finale tra Junior Fasano e Terraquilia Carpi.