Basket. All'Overtime la Bls Lanciano cede 91-80 a Mola

Domenica ultima gara col Maddaloni

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1074

Basket. All'Overtime la Bls Lanciano cede 91-80 a Mola




MOLA. La Bls Lanciano esce sconfitta all'overtime in casa del Mola di Bari, che così centra la salvezza matematica. I gialloblù, forti dei play-off già in tasca da una settimana, sono giunti in Puglia con l'intenzione di onorare il campionato e sono partiti di gran carriera, arrivando a toccare in 6 minuti di gioco il 2 a 17, firmato da un Blaskovic e un Castelluccia in gran serata.
Il solito Frank Mazzotta suona la carica per Mola, ma nel secondo quarto, lo scatenato Castelluccia porta i suoi a toccare il vantaggio massimo sul 18 a 38. Un parziale di 11 punti a 0 rimette in corsa i padroni di casa e si va al riposo lungo con Lanciano avanti di 11 lunghezze (29-40).
Nel terzo quarto i gialloblù tirano il fiato. Di Emidio è carico di falli (ben 4) ed è richiamato in panchina da coach Salvemini. Nel finale di frazione Mola impatta con il canestro di Ciocca (51-51), prima che il solito Castelluccia riporti Lanciano avanti.
Nell'ultima frazione una tripla di Martelli riporta i gialloblù avanti di 7 lunghezze (55-62), ma De Bellis e Luigi Brunetti si riavvicinano sul 64 a 65 a 3 minuti dal termine.
A 2 minuti dal termine Lanciano avrebbe la possibilità di chiudere con Di Emidio dalla lunetta, ma il play frentano è insolitamente impreciso (1 su 4) e sembra aver dato tutto, quando sul 70 a 73 esce per sopraggiunto limite di falli e viene sostituito da Alessio Di Sante. A 1 solo secondo dal termine, il disperato tentativo da 3 di Frank Mazzotta trova il fallo dello stesso Di Sante, che concede 3 tiri all'Italo-canadese dalla lunetta: manna dal cielo per l'uomo più rappresentativo dei pugliesi che impatta e manda la gara all'overtime.
L'ultimo sussulto gialloblù è quello di Martelli, che riporta la gara sul 73 a 76 per Lanciano, ma la successiva uscita dal campo di Toni Blaskovic, sempre per 5 falli, regala a Mola il via libera per la conquista della posta in palio. Termina 91 a 80 per i padroni di casa.
La Bls Lanciano giocherà l'ultima gara interna della regular season contro Maddaloni, in lotta per un difficile secondo posto e che verrà in Abruzzo per vincere a tutti i costi. In caso di sconfitta, qualora Vasto vincesse l'ultima in casa contro Monopoli, assisteremo a uno storico e affascinante quarto di finale tutto abruzzese, con Vasto favorita che avrà dalla sua il fattore campo. Si tratterebbe di una stupenda festa dello sport, senz'altro inattesa alla vigilia di questo campionato.

TABELLINO
GEOFARMA MOLA: Mazzotta 35, De Bellis 27, Rotolo 4, Ciocca 2, L. Brunetti 19, Centrone 4, Carulli 0, Setteducati n.e. G. Brunetti n.e. Pavone 0, Coach: Alessandro Lotesoriere.
BLS LANCIANO: Di Emidio 12, Scavongelli 3, Martelli 13, Castelluccia 29, Blaskovic 22, Di Sante 0, Carosella 0, Bomba 1, Muffa 0, Di Matteo n.e. Coach: Giorgio Salvemini.
Parziali: (14-23 / 15-17 / 22-13 / 22-20 / 18-06)
ARBITRI: Pierluigi Marzio e Maura Gnini
NOTE: Usciti per 5 Falli Di Emidio e Blaskovic (Lanciano)