CALCIO

Serie B. Altro passo verso la salvezza della Virtus Lanciano che fa 1-1 a Cesena

Nella ripresa Succi risponde a Piccolo. Tutto invariato in zona play-out

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1416

Serie B. Altro passo verso la salvezza della Virtus Lanciano che fa 1-1 a Cesena




CESENA. Altro “Piccolo” passo verso la salvezza della Virtus Lanciano che strappa un prezioso 1-1 sul campo del Cesena.
Vantaggio degli abruzzesi al sesto minuto con Piccolo e pareggio al sesto della ripresa di Succi. Verdetto del campo sostanzialmente giusto con le 2 squadre che hanno brillato un tempo per parte. Nella prima frazione quasi monologo della Virtus, che dopo aver trovato il gol del vantaggio ha più volte sfiorato il raddoppio senza subire più di tanto l'iniziativa del Cesena. Romagnoli però più in palla nella ripresa e capaci di schiacciare nella propria metà campo un Lanciano stanco e contratto dopo gli sforzi profusi nei primi 45 minuti di gioco. Undici di Gautieri che ha anche costruito qualche buona chance ma ha peccato di cattiveria e determinazione sotto porta.
Frentanti però che hanno avuto il grande merito di non disunirsi nel momento di massima pressione di un Cesena che, dopo l'1-1, ha cercato in tutti i modi di far propria l'intera posta in palio. Lanciano che però negli ultimi minuti è andato vicinissimo al clamoroso blitz con Paghera, che oggettivamente sarebbe stato troppo.
Sicuramente per la Virtus un punto guadagnato, con distanze invariate in zona play-out con il pareggio della Reggina e l'Ascoli che giocherà nel posticipo in casa contro il Padova. Play-out ora distanti 2 punti (3 se si considera il vantaggio dei frentani negli scontri diretti con i calabresi, ndr).

PRIMO TEMPO
Nel Lanciano Gautieri sceglie Minotti in cabina di regia al posto di Di Cecco. In difesa ed in attacco nessuna novità con la fiducia ai quasi inamovibili degli ultimi mesi. Aquilanti, Mammarella, Amenta ed Almici a difesa della porta di Leali. Centrocampo completato con Vastola e Volpe. In attacco tridente tutto velocità composto da Piccolo, Falcinelli e Turchi. Solo panchina per Plasmati. Torna tra le riserve Paghera dopo diverse settimane di assenza per scelta tecnica.
Nel Cesena Bisoli sceglie il 4-2-3-1 con Djokovic, Succi e D'Alessandro trequartisti alle spalle dell'unico terminale offensivo Granoche. In panchina l'ex pescarese Gessa. Arbitra il figlio d'arte Pairetto della sezione di Nichelino davanti ad una buona cornice di pubblico.
Parte bene il Lanciano con un tiro anche se impreciso di Piccolo già al minuto 2. Al sesto ecco il vantaggio degli abruzzesi con Piccolo, abile a sfruttare un ponte aereo di un compagno, superare in velocità un avversario e beffare con un pallonetto Campagnolo.
Reazione immediata del Cesena al nono con una conclusione dai 16 metri di D'Alessandro che chiama Leali al primo difficile intervento della partita.
Gara piacevole ed al quarto d'ora doppia chance buona per Falcinelli, con Campagnolo attento tra i pali.
Al 19esimo ghiotta occasione per il 2-0. Punizione velenosa di Mammarella non trattenuta da Campagnolo ed Amenta da 2 passi a porta spalancata non riesce ad impattare piuttosto clamorosamente il pallone.
Al 27esimo ci prova Volpe dalla grande distanza senza sorprendere l'attento Campagnolo.
Dieci minuti più tardi solare chance per la Virtus con un bel sinistro di Volpe da buona posizione che termina la propria corsa di un nulla sul fondo. Nel finale di frazione succede poco o meglio nulla, con il Lanciano abile nel chiudere ogni varco ad un Cesena a dire il vero troppo timido ed impacciato.

SECONDO TEMPO
Nella ripresa parte subito forte il Cesena al secondo con una conclusione di Succi ben controllata da Leali. La ghiotta chance del pari però capita al minuto 6. Granoche da posizione privilegiata ben imbeccato da D'Alessandro spara addosso a Leali e non approfitta di una colossale dormita della retroguardia frentana.
All'ottavo altra buona chance per il centravanti bianconero che in acrobazia non inquadra la porta non di molto su bel traversone dalla sinistra del solito D'Alessandro.
Al 12esimo il meritato pareggio dei romagnoli con Succi, che libero da marcature in area di rigore di prima intenzione finalizza un'azione strepitosa dell'imprendibile D'Alessandro.
Al 21esimo il neo-entrato Gessa crossa per il colpo di testa di Succi che non inquadra lo specchio della porta.
Al 27esimo si rifà vivo il Lanciano con Volpe, che dalla grande distanza calcia abbondantemente sopra la traversa.
Al 28esimo tiro-cross insidioso di Gessa con Leali bravo ed attento ad alzare il corner. Sugli sviluppi dello stesso colpo di testa di Succi che esce di molto a lato.
Al 37esimo dal nulla tiro-cross insidioso di Piccolo con Campagnolo bravo a rifugiarsi in corner.
Al 39esimo la più ghiotta palla gol per l'undici di Gautieri. Cross di Almici e nel cuore dell'area di rigore all'altezza del dischetto Paghera calcia incredibilmente alle stelle.
Non succede più nulla nel finale con le 2 squadre che si accontentano di un punto che muove la classifica ed avvicina la salvezza di entrambe.
Sabato prossimo altro delicato scontro salvezza, questa volta al Biondi, contro un Crotone a caccia di punti per consolidare la propria posizione in classifica.

TABELLINO
CESENA (4-2-3-1): Campagnolo; Comotto, Volta, Tonucci, Consolini (39'pt Tabanelli); Arrigoni (5'st Gessa), Coppola; Djokovic (33'st Brandao), Succi, D'Alessandro; Granoche. A disposizione: Ravaglia, Morero, Graffiedi, Lolli. Allenatore: Bisoli.
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali; Almici, Aquilanti, Amenta, Mammarella; Vastola (40'st Fofana), Minotti (22'st Paghera), Volpe; Piccolo, Falcinelli, Turchi (1'st Di Cecco). A disposizione: Amabile, Rosania, Plasmati, Falcone. Allenatore: Gautieri.
ARBITRO: Pairetto della sezione di Nichelino.

Andrea Sacchini