Lanciano Basket. Salvemini: «play-off traguardo importante, giochiamocela»

Cresce anche il settore giovanile: «qui grandi progetti»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1986

Lanciano Basket. Salvemini: «play-off traguardo importante, giochiamocela»

Giorgio Salvemini






LANCIANO. Il campionato regolare volge ormai alla conclusione e per il Lanciano Basket è quasi tempo di bilanci. Il "quasi" è dovuto perché, nonostante una salvezza raggiunta con largo anticipo, nelle prossime settimane i frentani avranno il grande privilegio di giocarsi i play-off promozione in Divisione Nazionale B. Un'appendice importante che la dice lunga sul grande lavoro svolto in stagione dalla società capitanata dal patron Flaminio e dall'entourage tecnico guidato da coach Giorgio Salvemini.
Proprio l'allenatore del Lanciano a PrimaDaNoi.it ha raccontato le emozioni di una stagione fin qui esaltante sotto tutti i punti di vista: «considerando che l'obbiettivo iniziale della squadra era quello di salvarci e che l'età media è di 22 anni e con tutti giocatori abruzzesi tranne uno di fuori regione, penso che il nostro campionato sia stato più che positivo. A 2 giornate dalla fine entrare nei play-off rappresenta un traguardo importante».
Festa e soddisfazione malgrado i gravi infortuni ed i cattivi risultati di inizio stagione, subito riscattati nella seconda metà del campionato: «tra operazioni chirurgiche, lussazioni, contratture ecc avremmo potuto scrivere un libro di anatomia per gli infortuni che abbiamo subito. Siamo usciti fuori dal brutto periodo iniziale (1 vittoria nelle prime 7 giornate, ndr) col lavoro e con la qualità delle persone, staff tecnico, giocatori e dirigenti. Siamo rimasti allineati a quello che era il nostro obbiettivo senza cadere in sfiducia».
«Fin dai primi giorni» – prosegue il coach Salvemini – «ci siamo guardati tutti negli occhi ed abbiamo capito che questa squadra poteva fare qualcosa di importante. Questo contro tutti perché abbiamo fatto scommesse importanti».

PLAY-OFF DA AFFRONTARE CON LA GIUSTA DETERMINAZIONE
Le ultime 2 partite saranno importanti per mantenere alta concentrazione, ritmo partita e...: «cercare di guadagnare il settimo posto perché siamo a 2 punti sotto Trani con lo scontro diretto a favore. Ci proviamo perché dobbiamo essere pronti all'appendice del campionato e dobbiamo arrivarci non con la pancia piena ma con tanta fame».
«Se siamo lì in classifica significa che ci sono squadre che hanno fatto meglio di noi» – puntualizza il coach del Lanciano – «e dobbiamo trovare la voglia e la forza di superarle ai play-off e per questo bisogna avere tanta fame».
Il grande merito di una stagione eccezionale va equamente suddiviso tra società, giocatori e staff tecnico: «ci tengo a sottolineare l'importanza dei miei assistenti: Mauro Di Matteo che collabora anche con i gruppi giovanili; il preparatore fisico Lorenzo Costantini, responsabile anche del minibasket ed assistente allenatore. Poi Luca Cinquegrana, Annamaria Di Rocco. Siamo uno staff molto affiatato ed efficiente e ringrazio la società per avermi permesso di creare questo gruppo di lavoro».

FUTURO E SETTORE GIOVANILE
Il futuro di coach Salvemini sarà a Lanciano? «Io sono venuto qui scendendo di categoria con un progetto importante. Io ho un contratto pluriennale ed il basket a Lanciano è in grande ascesa. In questo progetto è compresa anche la collaborazione con l'Azzurra per la creazione di un settore giovanile florido».
Proprio con l'Azzurra è in atto una collaborazione per le selezioni giovanili: «stiamo ottenendo risultati importanti perché siamo arrivati primi nel nostro girone Under 19. Poi tra le prime 4 regionali per l'Under 17 e stiamo cercando di migliorare il quarto posto con l'Under 15. Negli altri campionati primeggiamo, quindi oltre alla prima squadra del Lanciano il risultato è ottimo anche per quanto riguarda le giovanili».
«Per il vivaio va dato grande merito alla società ed all'Azzurra» – chiude Salvemini – «che insieme hanno creato un'ottima collaborazione».

Andrea Sacchini