SERIE A

Imprenditori russi nel Pescara. Iannascoli e Sebastiani: «parlato ma non di calcio»

Intanto si lavora per il dopo Delli Carri e sul nuovo allenatore

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2657

Imprenditori russi nel Pescara. Iannascoli e Sebastiani: «parlato ma non di calcio»




PESCARA. Alcuni imprenditori russi nelle ultime ore avrebbero chiesto informazioni sul Delfino per entrare con una quota di minoranza in società. Sarebbe questa l'indiscrezione raccolta da alcuni quotidiani locali a seguito di un incontro realmente avvenuto tra il patron Daniele Sebastiani e rappresentanti di un gruppo dalla Russia. Contattato da PrimaDaNoi.it l'Ad Danilo Iannascoli ha confermato l'avvenuto colloquio tra le parti. Un incontro d'affari, pare, nel quale non è stato per nulla toccato l'argomento Pescara calcio: «non ho parlato con Daniele Sebastiani ma non mi sembra una cosa importante. È un'indiscrezione che ho letto anche io sul giornale ma non ho sentito il presidente».
«Ho letto che si è incontrato con alcune persone» – chiuse Iannascoli – «ma noi come Pescara calcio non sappiamo nulla e non c'entriamo nulla. Poi ripeto non è una cosa importante».
Messaggio chiaro dunque dall'attuale Ad del Pescara, dopo che alcuni tra i principali organi di informazione russi avevano dato particolare rilevanza alla notizia.
Anche Sebastiani ha confermato quanto detto da Iannascoli: «ho incontrato queste persone che sono interessate a fare investimenti in Italia ma non nel settore calcio. Magari fossero interessati, regalerei le mie quote a quasiasi gruppo serio che voglia il bene della Pescara calcio».
«Sarei il più felice di tutti» – chiuse il presidente del Pescara – «ma non abbiamo parlato assolutamente né di calcio né del Pescara».

PRIORITÀ NUOVO DIRETTORE SPORTIVO ED ALLENATORE
Con la stagione ormai terminata nel peggiore dei modi con la retrocessione virtuale in Serie B, la società avrà il compito nelle prossime settimane di gettare le basi per una pronta risalita nella massima divisione. I primi tasselli da sistemare riguardano Direttore Sportivo ed allenatore. Delli Carri, legato per un altro anno di contratto, è comunque vicino all'addio al di là delle dichiarazioni di smentita del patron Sebastiani nell'ultima settimana. In ballottaggio per la sostituzione ci sono i soliti Lupo, Acri e Sensibile oltre alle new entry Nicola Salerno e Giovanni Paolo De Matteis, con quest'ultimo in particolare che ricalcherebbe l'identikit perfetto delineato dalla proprietà del Delfino.
Per la panchina invece, al momento, la volata è a 3 tra Luigi De Canio, Marco Giampaolo e Pasquale Marino, il cui incontro di ieri con Sebastiani è saltato per impegni lavorativi del presidente. In continua discesa le quotazioni di Christian Bucchi, sul quale l'Ascoli nelle ultime ore sta facendo qualcosa più di un pensierino in vista della prossima stagione.
Intanto la squadra riprenderà oggi pomeriggio gli allenamenti al Centro Sportivo Vestina di Montesilvano in vista della partita di domenica all'Olimpico contro la Roma. Gara che tra i protagonisti non avrà Sculli, che verrà squalificato nelle prossime ore dal giudice sportivo.

Andrea Sacchini