Basket. Nulla da fare per il Penta Teramo che cede 90-79 col Campobasso

Sabato impegno in trasferta a Pescara

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

955

Basket. Nulla da fare per il Penta Teramo che cede 90-79 col Campobasso




TERAMO. L’Ennebici Campobasso si conferma ancora una volta indigesta al Penta Teramo che anche nella gara di ritorno ha dovuto cedere l’onore delle armi ai forti molisani di coach Filipponio. Il +11 finale (79-90) forse è fin troppo pesante per i biancorossi teramani ma non toglie nulla ad una formazione, quella dalla Ennebici, che ha trovato in Antonelli prima e Scotto poi, le chiavi tattiche per vincere una gara importate in chiave campionato.
Il Penta Teramo, con Maggioni a mezzo servizio a causa di un virus intestinale, ha pagato cara la scarsa percentuali ai tiri liberi e soprattutto nel tiro dalla lunga distanza. L’unico canestro da tre punti, peraltro del pivot Piccinini, a fronte di 20 tentativi, non è stato sufficiente a far aprire la difesa del Campobasso che viceversa per lunghi tratti è stata quasi impenetrabile, gestendo anche il controllo dei rimbalzi. I biancorossi, fin dai primi minuti di gioco, hanno dovuto rincorrere nel punteggio gli ospiti che grazie ad un Antonelli in formato “extra-lusso” (15 punti nei primi 20’ di gioco) si mantenevano costantemente in vantaggio (16-20 al 10’, 40-43 al 20’) nonostante i tentativi di un Penta Teramo dalle polveri bagnate ma comunque sempre grintoso, specie con il capitano Lulli (21 punti e 12 rimbalzi).
Nel corso del terzo parziale i ragazzi di coach Stirpe, grazie alla difesa “triangolo e due”, in coincidenza dell’unica tripla della serata, passavano anche in vantaggio (56-55 al 26’) insinuando qualche dubbio ad un Campobasso fin lì quasi perfetto (62-60 al 30’).
Con il Penta Teramo in vantaggio ci si aspettava un quarto parziale diverso ed invece saliva in cattedra Scotto, che svegliatosi dal lungo “torpore offensivo” che lo aveva attanagliato nei primi 30’, con 11 punti in rapida successione (13 punti nel solo quarto periodo) spaccava in due la partita (62-74 al 34’) indirizzandola verso le sponde molisane. I ragazzi di coach Filipponio erano poi bravi a gestire il ritorno di Lulli e soci fino al 79-90 che chiudeva il match.
Raffaele Sannicandro, presidente del Penta Teramo, a fine gara ha commentato: “Campobasso è stato più forte di noi, ha dimostrato fin dai primi possessi di voler vincere questa gara. Noi purtroppo abbiamo troppo da recriminare: gli infortuni, gli errori al tiro, ma non voglio pensarci troppo perché dobbiamo chiudere al meglio il campionato e poi resettare tutto per affrontare i play-off dove tutto ripartirà da zero. Servirà una grande impresa ma noi siamo consapevoli di avere le capacità e la qualità per compierla”.
Prossima partita per il Penta Teramo, sabato prossimo a Pescara, contro l’Amatori nell’ultima partita della stagione regolare.

PENTA BASKET TERAMO – ENNEBICI CAMPOBASSO 79-90 (parz 16:20, 40:43, 62:60)
Penta Basket Teramo: Pappacena 14, Maggioni 8, Lulli 21, Piccinini 17, Assogna 4, Del Zoppo 6, Piersanti 6, Casasola 3, Stucchi ne, Cufari, Sacchini ne, Diop ne. All: Stirpe
Ennebici Campobasso: Scotto 23, Di Cristofaro 7, Lagronigo 6, Fall 12, Pennacchio 10, Antonelli 18, Panichella 8, Calcagni 6, Antenucci, Tondi. All: Filipponio