SERIE B

Virtus Lanciano. Mammarella punta il Bari: «siamo di tutt'altra pasta rispetto all'andata»

Il terzino frentano guarda con ottimismo alle prossime 3 partite

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1181

Virtus Lanciano. Mammarella punta il Bari: «siamo di tutt'altra pasta rispetto all'andata»




LANCIANO. L'importante match di Bari si avvicina e la Virtus Lanciano prosegue la sua preparazione in vista di sabato. Ha lavorato a parte Plasmati mentre D'Aversa ha proseguito con il lavoro specifico di recupero. Differenziato anche per Marceta, che al termine dell'allenamento di lunedì aveva accusato un fastidio muscolare.
Tra i giocatori rossoneri che più si sono messi in evidenza in questo campionato sicuramente c'è Carlo Mammarella, che con i suoi gol pesanti ha dato punti preziosi proprio alla Virtus: «sì ma è un periodo un po' così, è parecchio che non realizzo un gol ma è una cosa normale. Ultimamente mi sono occupato parecchio della fase difensiva».


«Sto recuperando da un infortunio» – prosegue il terzino frentano – «ed è normale un piccolo calo dal punto di vista fisiologico. Sto lavorando però molto duramente per recuperare il terreno perduto e finire alla grande questo girone di ritorno. Anche la squadra ha attraversato un piccolo periodo di flessionee non siamo riusciti a livello soprattutto fisico a ripetere le belle prove di febbraio e marzo. Ora la squadra ha ricominciato a macinare e domenica con la Juve Stabia si è visto come abbiamo spinto alla ricerca del pareggio fino alla fine».
A Bari sicuramente andranno evitate le solite distrazioni difensive che ultimamente stanno costando parecchio caro al Lanciano: «quando diamo per scontato qualcosa poi proprio in questi casi la squadra avversaria ne approfitta. Ad esempio con la Juve Stabia in occasione del gol preso eravamo piazzati bene ed abbiamo commesso un errore di distrazione che potevamo evitare». 


All'orizzonte ci saranno 3 partite difficilissime per i frentani nel giro di una settimana. Ternana e Cesena dopo la trasferta di Bari: «la salvezza arriverà attraverso questo trittico terribile di partite perché tutto può giocarsi nelle prossime 3 gare. Le ultime 2 giornate fanno sempre storia a se quindi bisogna fare il massimo contro Bari, Ternana e Cesena. Come noi però tutte le squadre sanno che saranno decisive le prossime 3 giornate».
La prima gara da non fallire è quella contro il Bari di mister Torrente: «abbiamo visto la loro gara con la Reggina e l'impressione che abbiamo avuto è quella di una squadra con le idee un po' confuse. Hanno però grandi qualità dalla metà campo in su ed in un attimo possono trovare la giocata decisiva. Certamente il Bari non è una squadra facile da affrontare perché prima di Reggio Calabria veniva da una buona serie di risultati consecutivi».
«All'andata loro hanno vinto nettamente 3-0 a Lanciano» – chiude Mammarella – «ma il Lanciano di oggi è tutt'altra squadra rispetto a qualche mese fa».
Intanto il giudice sportivo ha squalificato per 3 turni il secondo portiere Vincenzo Aridità.
Infine sono già in vendita i tagliandi per il match interno di martedì 16 aprile contro la Ternana (fischio d'inizio ore 20,45) presso il circuito nazionale GO2.


Andrea Sacchini