CALCIO

Serie B. Rigore di Volpe e la Virtus Lanciano strappa l'1-1 alla Juve Stabia

Per i frentani un altro piccolo passo verso la salvezza

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1625

Serie B. Rigore di Volpe e la Virtus Lanciano strappa l'1-1 alla Juve Stabia




LANCIANO. In rimonta la Virtus Lanciano strappa l'1-1 al Biondi con la Juve Stabia e fa un altro piccolo passo verso la salvezza. Nel primo tempo vantaggio alla mezz'ora di Zito. Nella ripresa il rigore vincente di Volpe per l'1-1 finale.
Dopo un primo tempo difficile nella ripresa la Virtus ha provato in tutti i modi a pareggiare la partita, dilapidando una lunga serie di buone chance prima del rigore dell'1-1. Pareggio meritato agguantato con grinta e carattere dai frentani, al cospetto di una Juve Stabia cinica ed abile nello sfruttare al meglio le poche occasioni create.
Punto importante in ottica classifica nonostante l'elevato numero di squadre coinvolte ed i soli 2 punti di vantaggio che dividono i frentani dalla zona play-out.
Poche sorprese di formazione tra le fila del Lanciano, con Di Cecco e Falcinelli che vincono i rispettivi ballottaggi con Vastola e Turchi. Per il resto 4-3-3 collaudato con Almici, Amenta, Aquilanti e Mammarella a protezione della porta difesa da Leali. Centrocampo completato da Minotti e Volpe con Piccolo e Plasmati nel tridente offensivo.
Nella Juve Stabia Braglia si affida all'offensivo 3-4-3. In attacco spazio al trio formato da Cellini, Zito ed Acosty. Chiavi del centrocampo invece affidate all'esperienza di Caserta. Arbitra Castrignanò della sezione di Roma 2.
Avvio di gara equilibrato con lunghe fasi di studio. Al quarto d'ora la prima conclusione è del Lanciano con Piccolo, che da buona posizione non inquadra lo specchio della porta. Al 20esimo il portiere campano Nocchi è abilissimo nel chiudere invece lo specchio della porta a Plasmati. Lo stesso centravanti rossonero pochi minuti dopo è costretto ad abbandonare il campo per un infortunio muscolare.
Al primo affondo alla mezz'ora il vantaggio della Juve Stabia. Caserta trova il corridoio giusto in profondità per Zito che di destro insacca alle spalle di Leali.
Il Lanciano ha grandi difficoltà e non riesce a reagire. Al 38esimo la palla del 2-0 è sui piedi di Cellini che però da posizione decentrata spara sull'esterno della rete.
Al 43esimo ci prova senza fortuna Falcinelli con facile parata dell'estremo difensore delle vespe.
Nella ripresa subito in avvio una solare palla gol per Turchi, che a tu per tu con Nocchi quasi si addormenta e si lascia anticipare dal ripiegamento difensivo di un difensore gialloblù.
All'ottavo altra buona chance per la Virtus con Piccolo, che direttamente su punizione dai 25 metri impegna Nocchi.
Al 12esimo in classica azione di contropiede Cellini getta alle ortiche una buona occasione creata da Martinelli. Un minuto dopo la clamorosa chance è per il Lanciano con Falcinelli che da ottima posizione esalta i riflessi di Nocchi. Al 14esimo altra grande occasione per Di Cecco che da 2 passi non inquadra incredibilmente la porta. In precedenza Nocchi ancora decisivo su colpo di testa in mischia di Minotti.
Grande pressione del Lanciano che però lascia spazio ed iniziativa al contropiede delle vespe. Al 23esimo bel cross dalla sinistra di Suciu per Bruno che da 2 metri in spaccata non inquadra lo specchio della porta a Leali praticamente battuto.
Al 25esimo dubbio episodio in area di rigore della Juve Stabia con intervento scomposto di Martinelli su Turchi. Per il direttore di gara non è calcio di rigore e per le proteste viene espulso dalla panchina il secondo portiere dei frentani Aridità.
Al 33esimo l'episodio che cambia nuovamente la storia del match è a favore del Lanciano. Al 33esimo per evidente fallo di mani in area di Figliomeni, calcio di rigore per i rossoneri. Dal dischetto Volpe non sbaglia per il punto dell'1-1. Per proteste espulso anche l'allenatore della Juve Stabia Braglia. Nel finale succede poco o nulla col nervosismo a dominare la scena e le 2 squadre soddisfatte del punto a testa. Al secondo dei quattro minuti di recupero espulsione per doppia ammonizione dello stabiese Scognamiglio.
Con questo pareggio i frentani sono saliti a quota 42 in classifica, con 2 punti dai play-out e soprattutto tante squadre alle spalle.
Sabato prossimo per il Lanciano gara chiave da non sbagliare al San Nicola contro il Bari. Galletti che sono quintultimi in classifica in compagnia dell'Ascoli.

TABELLINO
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali; Almici, Amenta, Aquilanti, Mammarella; Di Cecco, Minotti, Volpe; Piccolo (43'st Falcone), Plasmati (26'st Turchi), Falcinelli (40'st Fofana). A disposizione: Aridità, Rosania, Vastola, Paghera. Allenatore: Gautieri.
JUVE STABIA (3-4-3): Nocchi; Martinelli, Figliomeni, Scognamiglio; Balzaneddu, Jidayi, Caserta, Dicuonzo; Acosty (10'st Suciu), Zito (38'st Verdi), Cellini (18'st Bruno). A disposizione: Seculin, Agyei, Improta, Murolo. Allenatore: Braglia.
ARBITRO: Castrignanò della sezione di Roma 2.

Andrea Sacchini