Rugby. Il Gran Sasso vince sempre: regolato 36-16 anche il Reggio Calabria

Salgono a 22 i punti di vantaggio in classifica

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1284

Rugby. Il Gran Sasso vince sempre: regolato 36-16 anche il Reggio Calabria

Foto Spimpolo




L'AQUILA. Quindicesimo successo di fila per la Gran Sasso Rugby, che continua la marcia inarrestabile in vetta al girone 4 di serie B. A Paganica, di fronte a un nutrito pubblico di appassionati, i ragazzi di Rotilio hanno sconfitto l'Heliantide Reggio Calabria, seconda in classifica, per 36 a 16 (5-0). Ora il distacco dei calabresi dalla capolista è di ben ventidue punti.
Primo tempo equilibrato: la mischia ospite mette in difficoltà gli aquilani che non riescono a pungere nella prima mezzora, alla quale si arriva con un parziale di 6 a 9 a causa dei tre piazzati di Valenti e dei due di Matteo Marchetti. Poi il punteggio si sblocca: grazie a un errore difensivo Cutrupi va in meta e Valenti trasforma. La prima frazione di gioco si chiude 9 a 16. Nella ripresa è tutta un'altra storia: i padroni di casa scendono in campo determinati a prendersi la gara e dopo neanche un minuto, grazie un bell'intercetto, vanno in meta con Feneziani. Il piazzato di Marchetti al 6' porta per la prima volta in vantaggio la capolista. La Gran Sasso va all'attacco e Reggio Calabria non riesce a rispondere, scendendo di ritmo: le mete di Marco Mancini, Fabrizio Parisse e Giacomo Anibaldi (di cui una trasformata da Marchetti) sono emblematiche di un secondo tempo completamente targato Gran Sasso. Finisce 36 a 16 tra gli applausi del pubblico di Paganica.
“Sono molto soddisfatto di questa prova di carattere” ha dichiarato dopo la gara Pierpaolo Rotilio “abbiamo saputo trovare la strada per sconfiggere una formazione ostica e molto organizzata. Ogni giorno di più i ragazzi dimostrano di voler far parte di questo gruppo. Oggi si chiude un ciclo – conclude il coach aquilano – il gruppo si stringerà intorno all'obiettivo per iniziare a lavorare per le finali”. Soddisfatta anche la terza linea Federico Angeloni: “Abbiamo giocato una partita molto intensa e divertente. Loro all'inizio hanno interpretato bene il gioco e siamo stati sotto anche di dieci punti ma non ho mai avuto l'impressione di poter perdere la gara. Siamo stati bravi a tenere i nervi saldi e abbiamo dimostrato nel secondo tempo, conquistando anche il bonus, di meritare la posizione in classifica e l'ampio distacco dalla seconda”.
Termina incece l'esperienza per la Gran Sasso U23 nel campionato interregionale di categoria. Nel ritorno dei play-off i giovani allenati da Francesco Iannucci sono stati sconfitti a Paganica per 24 a 21 dai pari età della Capitolina, che avevano vinto anche all'andata a Roma: “oggi i ragazzi hanno disputato una gara di gran carattere” dichiara Iannucci “dimostrando che lavorando sodo possiamo giocarcela alla pari con tutti. C'erano molte assenze a causa dell'impegno della prima squadra, ma abbiamo dominato in mischia, soffrendo un po' nelle fasi di gioco più dinamiche e veloci. Ringrazio i ragazzi per la disponibilità data durante tutto l'arco della stagione”.

FORMAZIONE GRAN SASSO
Guerriero, Rossi (Mandolini), Mannucci (Ciancarella S.), Mancini M., Parisse, Mistichelli (Santavenere, Montefusco), Pattuglia (De Rubeis), Angeloni, Brandizzi, Feneziani, Mancini R. (Carpente), Giampietri, Di Tillio, Anibaldi (Valdrappa), Marchetti.
MARCATORI
Pt: 6' cp Marchetti; 12' cp Valenti; 16' cp Valenti; 20' cp Valenti; 23 cp Marchetti; 27' meta Cutrupi tr. Valenti; 30' cp Marchetti
St: 1' meta Feneziani tr. Marchetti; 6' cp Marchetti; 13' st meta Mancini M. tr. Marchetti; 26' meta Parisse non tr. Marchetti; 35' meta Anibaldi non tr. Marchetti.
Note: giornata primaverile, spettatori 300 circa. Cartellino giallo a Lorenzo Rossi (12' pt)