CALCIO

Serie B. Tavano-Plasmati show: Empoli-Virtus Lanciano termina 2-2

Show nel primo tempo, poi la ripresa cala di intensità. Punto prezioso per i frentani

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1640

 Serie B. Tavano-Plasmati show: Empoli-Virtus Lanciano termina 2-2




EMPOLI. Altro risultato prestigioso per la Virtus Lanciano che con grinta e carattere costringe al 2-2 interno il lanciatissimo Empoli. Decidono la gara 2 doppiette di Plasmati per i rossoneri e Tavano per i toscani. La successione dei gol: vantaggio dei padroni di casa all'ottavo, poi pareggio e sorpasso al decimo e 35esimo. Al 36esimo il gol del definitivo 2-2. Tutte le reti sono state realizzate nel primo tempo.
Le notizie più belle di giornata però sono arrivate dagli altri campi, con le dirette concorrenti degli abruzzesi che non sono andate, nel migliore delle ipotesi, oltre il pareggio. Distanza dunque invariata dai play-out in un turno di campionato che metteva di fronte la Virtus ad una delle compagini meglio attrezzate per il salto di categoria.
Gara molto bella ed avvincente soprattutto nel primo tempo, con l'Empoli abile nel far circolare la sfera e nel verticalizzare immediatamente per le punte. Toscani belli da vedere ma troppo fragili in difesa.
Lanciano micidiale nelle ripartenze e nel ribaltare l'azione da offensiva a difensiva. Le qualità che hanno reso la Virtus di Gautieri una delle formazioni meglio organizzate nella fase di transizione dell'azione da difesa ad attacco.
Primo tempo spettacolare con entrambe le squadre a giocarsi la partita a viso aperto. Veloce circolazione del pallone ed attacchi devastanti, con le difese spesse volte distratte. Nella ripresa ritmi decisamente più bassi ma gara ancora avvincente ed aperta ad ogni esito.

LA PARTITA
Novità di formazione nel Lanciano dove mister Gautieri sceglie il consueto 4-3-3 con Volpe avanzato sulla linea degli attaccanti accanto a Piccolo e Plasmati, con quest'ultimo che ha vinto il ballottaggio con Falcinelli. A centrocampo D'Aversa, Paghera e Di Cecco preferiti a Vastola. In difesa Leali in porta, protetto da Almici, Aquilanti, Rosania e dalla sorpresa Scrosta.
Nell'Empoli tutto il peso offensivo è affidato alla tecnica ed alla qualità del tridente composto da Saponara, Tavano e Maccarone. A centrocampo Valdifiori in cabina di regia. In difesa spazio per Regini in luogo dell'indisponibile Pratali. Arbitra Roca della sezione di Foggia.
Subito in avvio prima buona chance dell'Empoli al quarto con un colpo di testa di Regini sugli sviluppi di un corner: palla sul fondo non di molto.
Al nono il vantaggio dei toscani con Tavano, che dal limite insacca e trafigge un Leali piuttosto distratto.
Reazione veemente ed immediata della Virtus che perviene al pareggio dopo neanche 120 secondi dopo. Bel suggerimento di Paghera per Plasmati che a tu per tu con Bassi realizza con un piatto preciso.
Al 16esimo Maccarone in versione rifinitore regala un pallone d'oro a Saponara che a tu per tu con Leali pasticcia con l'azione che sfuma. Un minuto dopo Maccarone da fuori non inquadra il sette.
Al 21esimo azione confusa nell'area del Lanciano ed acrobazia di Croce che spara sul fondo una ghiotta chance.
Alla mezz'ora altra occasione per l'Empoli con Hysaj che dopo una corta respinta della difesa non ha sufficiente lucidità e precisione appena fuori area.
Nel momento di massima pressione dei padroni di casa, è la Virtus Lanciano a passare in vantaggio. Dal limite gran botta di D'Aversa e palo, con Plasmati rapido e determinato nel ribadire in rete il pallone.
Reazione veemente ed immediata questa volta dell'Empoli, che dopo un minuto pareggia: Saponara illumina il Castellani e serve una gran palla a Tavano che in spaccata realizza la propria doppietta, proprio come Plasmati.
Il Lanciano sbanda e rischia di subire il tris al 37esimo quando Tavano ben assistito da Maccarone cestina da ghiotta posizione un'occasione d'oro. Bravo Leali nella parata. Al 40esimo prosegue l'assedio dei toscani con un colpo di testa di Maccarone da 2 passi: palla sul fondo.
Non succede più nulla nella restante parte di frazione con l'Empoli però in continuo possesso palla.
Nella ripresa parte meglio la Virtus Lanciano che costruisce 2 buone chance nei primi 5 giri d'orologio. Al secondo Volpe da posizione decentrata centra l'esterno della rete. Tre minuti dopo rimessa laterale in zona d'attacco e palla per Plasmati che nel cuore dell'area di rigore va ad un passo dal vantaggio rossonero.
All'ottavo grande intervento di Leali che in uscita chiude lo specchio della porta a Hysaj lasciato in completa libertà dalla retroguardia abruzzese.
Al quarto d'ora solare chance per l'Empoli. Tiro da fuori non irresistibile di Saponara, Leali non è impeccabile e sulla ribattuta di Maccarone si salva la retroguardia frentana con molto affanno.
Al 23esimo azione di alleggerimento della Virtus con Amenta che non centra la porta.
Al 25esimo clamorosa chance per l'Empoli con Croce, che a botta sicura da 2 passi trova 2 difensori e Leali a salvare sulla linea di porta. Proteste dei giocatori toscani perché il pallone potrebbe aver varcato la linea.
Passano 2 minuti ed altra incredibile occasione per i padroni di casa. Tavano da posizione decentrata spara in porta, parata insicura di Leali e Saponara di un nulla non arriva puntuale per la ribattuta in rete.
Al 28esimo prima Piccolo e poi Turchi non portano in vantaggio il Lanciano: palla fuori e serie di calci d'angolo improduttivi.
Al 33esimo Piccolo impegna Bassi in corner. Nel finale non succede più nulla con le 2 squadre che si accontentano del 2-2.
Con questo punto il Lanciano è salito a quota 38 in classifica, a cinque lunghezze di vantaggio dalla zona play-out e soprattutto con tantissime squadre nel mezzo. Martedì sera turno infrasettimanale al Biondi contro il Verona, altra pretendente alla promozione.

TABELLINO
EMPOLI (4-3-1-2): Bassi; Hysaj, Romeo, Regini, Laurini; Croce (36'st Pucciarelli), Valdifiori (29'st Signorelli), Moro; Saponara; Maccarone, Tavano (45'st Shekiladze). A disposizione: Pelagotti, Bationo, Gigliotti, Accardi. Allenatore: Sarri.

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali; Rosania, Almici, Scrosta (9'st Amenta), Aquilanti; Di Cecco, D'Aversa, Paghera (12'st Turchi); Piccolo (36'st Falcinelli), Plasmati, Volpe. A disposizione: Aridità, Minotti, Vastola, Falcone. Allenatore: Gautieri.

ARBITRO: Roca della sezione di Foggia.
               

Andrea Sacchini