FEDE CALCISTICA

Delfino Pescara. Bianchi Arce “primo tifoso” di Bergoglio: «che emozione!»

Bucchi intanto in partitella ripropone il 4-3-3. Celik-Quintero si giocano una maglia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4129

Delfino Pescara. Bianchi Arce “primo tifoso” di Bergoglio: «che emozione!»

Dal sito della squadra




PESCARA. L'elezione del nuovo pontefice, che per la prima volta nella storia millenaria della Chiesa prenderà il nome di Francesco, ha avuto ripercussioni anche nel mondo dello sport.
Qualche minuto dopo l'annuncio del nuovo papa da parte del protodiacono in Piazza San Pietro, ed è la home page del sito del club argentino San Lorenzo de Almagro che ha titolato festante: “Francisco I, socio de San Lorenzo, es el nuevo Papa”, con tanto di foto della tessera numerata, datata 12 marzo 2008, che lo qualifica come membro del club. Seguono poi un comunicato ufficiale della società, che si è dichiarata felice e orgogliosa per la scelta dell'“argentino, azulgrana e socio Jorge Bergoglio come nuovo Papa”.
Grande appassionato di calcio e grandissimo tifoso dello storico club di Buenos Aires, che vanta una delle tifoserie più calde e spettacolari al mondo, papa Francesco I ha anche un tifoso biancazzurro: «Ho avuto la fortuna di incontrare l'attuale Papa per ben due volte» - ha detto Nikolas Bianchi Arce che oltre a essere argentino è cresciuto nelle file del San Lorenzo del quale è stato anche capitano - «la prima volta è stato nel 2008, quando ero ancora nelle giovanili per il centenario del San Lorenzo, poi un anno fa, ha celebrato la messa nella cappella del centro sportivo del Club. Infatti le foto che avete visto del Papa con lo scudetto e la maglia del San Lorenzo risalgono proprio a quel giorno».
«È stata una bella emozione per tutti noi argentini» - conclude Nikolas - «soprattutto per me e per la mia famiglia che siamo molto credenti».

IN PARTITELLA RIPROVATO IL 4-3-3 DI DOMENICA
Consueta sgambata del giovedì per il Pescara che ieri ha affrontato la Folgore Sambuceto alla cittadella dello sport di San Giovanni Teatino. Il tecnico Christian Bucchi ha ruotato ed utilizzato tutti gli uomini a sua disposizione. Pochi in verità considerata la vera e propria emergenza infortuni in casa Pescara. Bollettino di guerra con ben 6 indisponibili. Ai “soliti” Rizzo, Modesto e Capuano, si sono aggiunti Cosic, Kroldrup e Perin. Mentre per il centrale danese si tratta solo di influenza, Cosic si è fermato per una dorsalgia e verrà attentamente valutato nei prossimi giorni. Il portiere invece soffre di una infiammazione al tendine del sovraspinoso della spalla destra. Sempre fermo Weiss, che tornerà dopo la sosta della prossima settimana.
Buone notizie invece per Balzano e Quintero, che potranno essere convocati domenica per il match delicato col Chievo. Per la cronaca l'amichevole con la Folgore Sambuceto è terminata 6-0 per i biancazzurri con reti di Vukusic, Cascione, Quintero, Abbruscato, Caprari e Caraglio.
Mister Bucchi ha riproposto il 4-3-3 di domenica con l'impiego di Bianchi Arce in luogo di Kroldrup, che dovrebbe recuperare e Balzano al posto di Zanon con Bocchetti altro terzino. A centrocampo Bjarnason è in leggero vantaggio su Blasi mentre in attacco Sculli e Vukusic sembrano certi del posto, con Celik e Quintero a giocarsi l'ultima maglia disponibile.
Oggi allenamento singolo al pomeriggio alle ore 15,00 al centro sportivo Vestina di Montesilvano.

Andrea Sacchini