CALCIO

2°Div/B. Mister Ianni suona la carica: «L'Aquila credi ancora al secondo posto!»

Il tecnico dei rossoblù punzecchia anche i tifosi: se loro non ci credono, lo faremo noi...

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1102

L'Aquila calcio




L'AQUILA. I risultati e le prestazioni nell'ultimo periodo non sono state in linea con i programmi societari di inizio anno, ma la stagione dell'Aquila non è affatto da buttare. I rossoblù infatti, con prove alterne, occupano al momento il terzo posto in classifica che conferirebbe un vantaggio importante nella coda play-off. Il secondo posto però, vero e proprio obbiettivo dichiarato dal club ad inizio campionato, dista ben 7 punti. Un distacco incolmabile a meno di un finale di campionato favoloso degli abruzzesi unito ad un crollo improvviso e totale di Salernitana (impossibile o quasi, ndr) o Pontedera (difficile ma non da escludere, ndr). Per il momento dunque L'Aquila dovrà pensare partita dopo partita, con la certezza però che il tempo degli errori è ormai terminato.
Nonostante l'evidente divario, di classifica più che tecnico almeno dal Pontedera, il tecnico Maurizio Ianni continua a credere nel secondo posto, che a fine campionato significherebbe promozione diretta in Prima Divisione: «i risultati ultimi (ko col Campobasso e pareggio a Martina Franca, ndr) non cambiano i nostri progetti e le nostre ambizioni. Vogliamo la promozione in Prima Divisione. Noi ci crediamo e questo è il momento per restare uniti intorno alla squadra. Credo ancora fortissimamente al secondo posto nonostante le difficoltà e la distanza con Salernitana e Pontedera».
Un pizzico di polemica anche nei confronti dei tifosi: «noi vogliamo crederci fino alla fine e ci piacerebbe avere il sostegno continuo del nostro pubblico. Se loro poi non ci dovessero credere allora vorrà dire che rimarremmo solo noi a credere nella promozione diretta».
Per crederci ancora L'Aquila dovrà tornare sin da subito a fare bottino pieno in casa. Al Fattori arriverà il Borgo a Buggiano: «gara importante per noi perché nelle ultime settimane abbiamo perso terreno in classifica soprattutto per 2 gare opache consecutive in casa con Hinterreggio e Campobasso. Due gare che hanno portato in dote solamente un punto».
Andrea Sacchini