Basket. Sfortunata la BLS Lanciano che perde 75-73 nella tana dello Juve Trani

Ai frentani non basta un ultimo quarto da grande squadra

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

923

Basket. Sfortunata la BLS Lanciano che perde 75-73 nella tana dello Juve Trani




TRANI. La BLS Lanciano non riesce a bissare la splendida prestazione di 7 giorni fa con la terza della classe, il Magic Team Benevento e cade a Trani in un incontro che, se vinto, avrebbe potuto significare molto in chiave play-off. Al contrario, in una gara nella quale i frentani hanno sfiorato una clamorosa rimonta, la sconfitta arrivata all'ultima giocata rimette tutto in discussione in chiave retrocessione, complici le clamorose vittorie di Salerno e Barletta che hanno accorciato ulteriormente la classifica in coda.
E così l'incontro del 24 marzo, che arriverà dopo la sosta prevista per la Coppa Italia, alla quale parteciperanno solo le squadre che al termine del girone d'andata si sono piazzate al primo posto dei rispettivi gironi di Dnc, risulterà decisivo in chiave salvezza, infatti ospite dei gialloblù sarà proprio il Delta Basket Salerno capace di battere la Bcc Vasto, priva del play Di Lembo.
Dopo una prima frazione vissuta in sostanziale equilibrio e terminata 15 a 14 per i frentani, Trani piazza un primo importante allungo toccando il 25 a 17 grazie al canestro di Argentiero al 14' e un minuto più tardi, Raffaelli porta a +10 i suoi (30-20) con Lanciano che appare in totale confusione. Scavongelli ha le polveri bagnate e non trova la consueta precisione dall'arco, mentre Blaskovic soffre Fucek sotto le plance. Tuttavia la Bls limita i danni nel finale con lo stesso Blaskovic e con 2 liberi di Matteo Bomba (36-30).
Al ritorno dal riposo lungo i ragazzi di coach Salvemini sembrano rigenerati e trovano un break importante che li riporta addirittura a condurre in pochi minuti, grazie alle triple consecutive di Martelli, Di Emidio e Scavongelli (40-41). Non dura molto a lungo purtroppo, perchè Raffaelli e compagni reagiscono alla grande e chiudono la terza frazione avanti di 11 lunghezze (58-47).
L'avvio dell'ultimo quarto non promette nulla di buono e Lanciano sembra cedere definitivamente agli avversari. Fucek porta i suoi a toccare il vantaggio massimo al 31' (64-49).


La Bls però non ci sta e mette tutto sul piano del ritmo con Di Sante, Scavongelli, Di Emidio, Martelli e Castelluccia che si dannano per rimettere in carreggiata il match.
In men che non si dica il ritmo gialloblù manda in tilt difesa e attacco avversari e a 3 minuti dal termine Martelli trova il canestro del pareggio (69-69).
Lanciano però patisce lo sforzo del recupero e si arena negli ultimi minuti. La gara diviene spezzettata con le squadre entrambe cariche di falli. Raffaelli a 30'' dal termine ha la possibilità di chiudere l'incontro dalla lunetta, ma realizza un solo tiro libero dei due a disposizione (73-70), Castelluccia sul capovolgimento di fronte trova la tripla del pareggio, ma Trani ha la forza di realizzare il canestro della vittoria negli ultimissimi secondi grazie a Cupito.
Termina 75 a 73 e per i gialloblù è un'ulteriore occasione sprecata in un campionato equilibratissimo nel quale ogni minimo errore viene pagato a caro prezzo.
Dopo la sosta Lanciano non dovrà mollare di un centimetro, perché se è vero che è ancora in piena corsa play-off è vero anche che il baratro della C regionale è dietro l'angolo.
TABELLINO
LOTTI JUVETRANI: Cancellieri 12, Cupito 15, Raffaelli 24, Fucek 13, Argentiero 11, Losurdo 0, Argento 0, Liso n.e. Marti n.e. Mennuni n.e. Coach: Pasquale Scoccimarro.
BLS LANCIANO: Di Emidio 22, Scavongelli 3, Martelli 16, Castelluccia 15, Blaskovic 7, Di Sante 8, Carosella 0, Bomba 2, Muffa n.e. Di Matteo n.e. Coach: Giorgio Salvemini.
PARZIALI: (14-15 / 22-15 / 22-17 / 17-26).
ARBITRI: Francesco De Filippo e Andrea Suriani.